A poche ore dalla conferma della disponibilità dello stadio di San Siro per la prossima Champions League, le ultime notizie di calciomercato dell'Atalanta fanno sorridere tutti i tifosi nerazzurri. Dopo il primo grande colpo del presidente Percassi, che ha messo sotto contratto Luis Muriel, il club bergamasco ha infatti definito l'acquisto di Ruslan Malinovskyi: giocatore del Genk e della nazionale ucraina.

Secondo le ultime indiscrezioni, il 26enne centrocampista avrebbe infatti trovato l'accordo con la Dea e sarebbe atteso in Italia nelle prossime ore per le visite mediche di rito e la firma sul suo nuovo contratto. Al club belga, dal quale la Lazio aveva a suo tempo scoperto e acquistato Milinkovic-Savic, andranno quasi 14 milioni di euro per il cartellino del calciatore ucraino.

Un curriculum di tutto rispetto

Dopo aver battuto la concorrenza di Sampdoria e Borussia Dortmund (in passato Malinovskyi era stato cercato anche da Roma e Fiorentina), la società orobica ha dunque regalato a Gian Piero Gasperini un ottimo rinforzo per la parte nevralgica del campo: un giocatore che potrà dare un po' di respiro a De Roon e Freuler per la prossima e impegnativa stagione.

Reduce da 73 presenze, 16 reti e 17 assist in Jupiler Pro League con la maglia del Genk negli ultimi tre anni, Malinovskyi è un giocatore che all'occorrenza può anche ricoprire il ruolo di trequartista o di mediano davanti alla difesa. Un colpo di mercato che l'Atalanta è riuscita ad aggiudicarsi, grazie anche alla decisione del Genk di abbassare l'iniziale pretesa di 20 milioni di euro per il cartellino del suo centrocampista. Il tutto per la felicità di Gasperini, che ora potrà avere a disposizione Malinovskyi per l'imminente spedizione inglese che partirà il 25 luglio.