Emanuel Hernán Mammana, 23 anni argentino, difensore centrale che può ricoprire anche il ruolo di terzino destro. E' il colpo di calciomercato che il Sassuolo ha praticamente chiuso nell'operazione con lo Zenit San Pietroburgo, trovando così un'alternativa a Demiral ceduto alla Juventus nelle scorse settimane. A rilanciare le ultimissime notizie sulle trattative è Sky Sport che conferma come lo stato dei contatti sia abbastanza avanzato, tale da lasciare presagire la più classica fumata bianca nei prossimi giorni. Non sarà acquisto a titolo definitivo ma l'affare si perfezionerà con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 10/11 milioni di euro.

L'arrivo di Mammana fa cadere, di fatto, ogni ipotesi di trattativa con il Napoli per Tonelli e consegna al tecnico, Roberto De Zerbi, un calciatore che ha nel proprio curriculum 3 presenze con la maglia della Selecciòn e un buona esperienza anche in campo internazionale per aver disputato le coppe europee. Il suo innesto aggiunge un altro tassello di qualità nel pacchetto arretrato dei neroverdi emiliani già rinforzato con l'acquisto di Toljan dal Borussia Dortmund. Mammana ha iniziato a giocare nel River Plate ed è giunto in Europa nel 2016 tra le fila del Lione ma la sua avventura in Francia è durata solo 2 anni prima di passare nel campionato russo, adesso ha l'opportunità per rilanciarsi in Serie A.

La recente campagna acquisti del Sassuolo

Finora la campagna acquisti del Sassuolo ha fatto registrare cessioni importanti che hanno portato introiti nelle casse del club: Lirola e Boateng sono finiti alla Fiorentina, Sensi all’Inter, Demiral alla Juventus, Dell’Orco al Lecce e Di Francesco alla Spal. Quanto al novero delle entrate, nell'attesa che vengano perfezionati altri innesti, sono stati effettuati gli acquisti di Obiang [centrocampista], Toljan [difensore], Gravillon [difensore] e Caputo [attaccante] oltre che il prestito di Traorè centrocampista] dall’Empoli.