Il problema alla spalla sembra più grave del previsto. L’infortunio riportato nell’amichevole contro il Fenerbahce potrebbe costare carissimo al portiere del Cagliari Alessio Cragno, che rischia l’operazione. Se sarà così il numero uno dei sardi sarà costretto a fermarsi per quattro mesi. Gli esami a cui si è sottoposto a Villa Stuart non hanno dato le risposte che il giocatore e il club del presidente Giulini speravano.

Infortunio per Alessio Cragno, le condizioni e quando può tornare

Pochi giorni fa Cragno, che era stato un obiettivo di mercato della Roma prima di rinnovare il contrato con il Cagliari, nell’amichevole austriaca contro il Fenerbahce si è infortunato alla spalla. Inizialmente non sembrava un problema serio, niente di complicatissimo, lo stop ipotizzato era stato breve, e invece non sarà così. Quattro mesi ai box, dunque quasi tutto il girone d’andata da spettatore per Cragno, che si gioca anche un posto al sole per gli Europei del 2020. Una tegola vera per il Cagliari, che ha nel suo portiere uno dei punti di forza.

Chi sostituirà Cragno e come si muoverà sul mercato il Cagliari

L’ufficialità dello stop manca, ma è solo questione di minuti. Cragno dovrà operarsi con ogni probabilità. Il vice del portiere della Nazionale è il brasiliano Rafael, ex del Verona, che raccoglierà la sua eredità. Ma è probabile che il Cagliari, attivissimo in questo mercato, acquisti un altro numero uno, che possa coprire le spalle al brasiliano e sia disponibile in caso di necessità. I sardi hanno grandi ambizioni, hanno ceduto Barella, ma hanno rivoluzionato il centrocampo e lo hanno rinforzato con Nainggolan, Rog e l’argentino Nandez. E non è finita, oltre a un portiere, verrà preso anche un attaccante, che dovrà affiancare Leonardo Pavoletti. Il prescelto è Defrel, giocatore francese di proprietà della Roma.