Rimonta completata da parte del Bayern di Monaco. I campioni di Germania in carica non hanno fallito all'Allianz Arena l'appuntamento più importante della stagione, il confronto diretto con il Borussia Dortmund, fino ad oggi capolista in Bundesliga con 2 lunghezze di vantaggio dai bavaresi. Che hanno rifilato cinque gol ai gialloneri prendendosi il comando della classifica. Una gara in cui c'è stato spazio anche per celebrare la grandezza di un giocatore: Lewandowski, che supera quota 200 gol da quando gioca in Germania.

Il tutto si è consumato nel primo tempo quando i padroni di casa non hanno avuto pietà degli avversari: Hummels, Lewandowski (doppietta), Javi Martinez, Gnabry le reti di una vittoria tanto meritata quanto schiacciante e che, adesso, significa la volata da favoriti verso l'ennesimo titolo nazionale.

Supremazia assoluta da parte del Bayern

Il successo a suon di gol è arrivato grazie ad una supremazia schiacciante più che tecnica, tattica. La superiorità dei padroni di casa si è manifestata soprattutto a centrocampo, dove Javi Martinez e Thiago Alcantara hanno sfruttato gli inserimenti di Muller, bravo a tenere bassi sia Witsel che Delaney. Il Borussia non è mai riuscito a costruire dal basso e la squadra è rimasta spesso spezzata in due tronconi, non costruendo mai azioni realmente pericolose.

Lewa show: e sono 200

Alla fine, a risultato oramai acquisito, sale in cattedra nella serata perfetta anche Lewandowski che allo scadere fa 5-0: per lui doppietta e adesso sono 21 le reti in stagione e 200 i centri da quando gioca in Bundesliga.

Il tabellino

Bayern-Borussia 5-0
Gol: 10° Hummels, 17° e 90° Lewandowski, 41° Javi Martinez, 43° Gnabry

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Süle, Hummels, Alaba; Javi Martinez (76° Goretzka), Thiago; Gnabry, Müller (80° Renato Sanches), Coman (67° Ribery); Lewandowski. Allenatore: Kovac

Borussia Dortmund (4-2-3-1): Bürki; Piszczek (68° Wolf), Akanji, Zagadou (46° Weigl), Diallo; Witsel, Delaney; Sancho, Dahoud (60° Gotze), Bruun Larsen; Reus. Allenatore: Favre

Ammoniti: Zagadou (BD), Lewandowski (BM), Delaney (BD) Espulsi: Arbitro: Manuel Grafe