L’Atalanta si aggiudica il derby lombardo contro il Brescia. Nella sfida valida per l’anticipo delle 15 del sabato della 14a giornata di Serie A la formazione di Gian Piero Gasperini espugna il Rigamonti grazie ad una bella doppietta di Pasalic e alla rete nel finale di Ilicic. Successo meritato dei nerazzurri che raggiungono momentaneamente al quarto posto Cagliari e Roma, complicando i piani di un Brescia sempre più fanalino di coda, alla sesta sconfitta conclusiva. Panchina bollente per Fabio Grosso.

Il gol di Pasalic a premiare il monologo dell'Atalanta nel primo tempo contro il Brescia

Fabio Grosso torna a puntare su Mario Balotelli, a caccia del riscatto in coppia con Torregrossa, lasciando a sorpresa in panchina Bisoli al quale viene preferito Ndoj. Sfida tra bomber, quella tra Supermario e il colombiano Muriel, che può contare sul supporto di Gomez e di Ilicic al rientro dalla squalifica. Il primo tempo è quasi un monologo della formazione ospite che può contare su una manovra fluida, che si sviluppa soprattutto sulle fasce creando pericoli a Joronen con Ilicic e Muriel. Tante le occasioni per la Dea, che trova il meritato vantaggio al 25′ con Pasalic abile a spingere in rete di testa un cross di Castagne. Lo stesso croato va ad un passo dalla doppietta con un colpo di testa che s'infrange sul palo. Lombardi che eccezion fatta per un tiro innocuo di Torregrossa non si fanno vedere mai dalle parti di Gollini con Balotelli poco incisivo e protagonista solo di un duello rusticano con Palomino. 16 i tiri complessivi per l'Atalanta dopo i primi 45′ con ben 7 nello specchio della porta.

Pasalic doppietta di tacco dopo la traversa di Balotelli

In avvio di ripresa il Brescia, strigliato sicuramente da Grosso negli spogliatoi, entra in campo con un altro piglio. Le "rondinelle" provano subito ad approfittare di un'Atalanta più "morbida" e meno aggressiva. Se Gasperini capisce il momento difficoltà e inserisce Freuler per De Roon prima e Malinovskyi per Muriel (molto arrabbiato per il cambio) poi, i padroni di casa sfiorano il pareggio con Balotelli: solo la traversa nega la gioia a Supermario dopo una bella conclusione a giro. Nel momento migliore del Brescia però ecco la doccia fredda: meraviglioso colpo di tacco di Pasalic, che con la sua personale doppietta porta a due i gol di vantaggio.

Ilicic chiude i conti nel finale

La giocata di Pasalic è una manna per l'Atalanta, che inizia ad accusare un po' di stanchezza anche per la sfida infrasettimanale di Champions. Il match resta comunque gradevole con Balotelli che costringe Gollini all'intervento importante, e il neoentrato Malinovskyi (la girandola di cambi si completa con Donnarumma per Torregrossa e Bisoli per Ndoj tra i padroni di casa, e Hateboer per Gosens negli ospiti) che va vicinissimo al tris colpendo il palo. Il Brescia prova a produrre lo sforzo finale per rientrare in partita ma viene messo ko da Ilicic che sfrutta un errore di Martella per involarsi tutto solo verso la porta avversaria e segnare il definitivo 0-3