Leonardo Bonucci oggi è stato l’ospite d’onore nella festa natalizia organizzata a San Siro per il settore giovanile del Milan. Il Capitano deve dare l’esempio e ha grandi responsabilità. Gli equilibri finora non li ha spostati l’ex juventino che ha salutato i ragazzi con delle belle parole e una frase molto forte:

Personalmente, sono alle prime armi con questa maglia. Ma il vostro entusiasmo crea tanta emozione. Vestire e vincere con questa maglia consegna una sorta di pass per la storia. Vi auguro di riuscirci, sempre divertendovi. E che la vita vi sorrida.

Bonucci e l’addio alla Juve

Una bambina senza troppi fronzoli a Bonucci ha chiesto: “Perché hai lasciato la Juventus?”. Il trentenne centrale non si è tirato indietro e ha risposto alla piccola, e a lei ha detto che qualche incomprensione con la società c’è stata. E quando è arrivata l’occasione di cambiare aria non se l’è lasciata scappare:

Questa non è una domanda da bambina, mi stai facendo sudare più che in campo. A parte gli scherzi, sono successe alcune cose che hanno portato sia la società che il sottoscritto a questa decisone. Poi è arrivato il Milan, un’occasione che ho colto al volo. Anche grazie al lavoro di Fassone e Mirabelli. Con la Juventus abbiamo scelto di separarci, nella vita capitano delle discussioni.

Calabria rinnova fino al 2022

Nella festa del settore giovanile, l’a.d. Fassone ha annunciato il prolungamento di Davide Calabria, prodotto del vivaio: “C’è una sorpresa per tutti voi. Io e Mirabelli abbiamo trovato l’accordo con il ragazzo per andare avanti insieme: resterà con noi per altri quattro anni e mezzo”.

Il difensore, naturalmente felicissimo, ha parlato della situazione attuale, di Gattuso e di Donnarumma:

Gattuso? Lo ringrazio, non potrei fare altro. Servirà altro lavoro insieme, lo stiamo seguendo. Gigio? Lui è fantastico, dentro e fuori dal campo: siamo tutti con lui. Contro l’Inter sarà una bella partita, speriamo di risalire in campionato.