Dopo l'esordio in Coppa d'Argentina adesso ci sarà quello in Copa Libertadores per Daniele De Rossi, che in pochissime settimane è diventato già un grande idolo della tifoseria del Boca Juniors, anche Maradona ha speso più volte parole meravigliose. L'attesa è tanta per il match in Libertadores, trofeo sfuggito al Boca lo scorso anno in una polemica finale con il River Plate (il rivale di sempre). Nella competizione principale per club del SudAmerica DDR non giocherà con il suo solito numero, il 16.

Perché Daniele De Rossi giocherà con la maglia numero 7 in Copa Libertadores

Dalla Champions alla Libertadores in pochissimi mesi, De Rossi probabilmente stabilisce un record per un giocatore europeo, a marzo segnò un rigore nell'ottavo di ritorno tra Porto e Roma (finì 3-1), ora si accinge a giocare nei quarti di Copa Libertadores e lo farà con il numero 7. Una scelta obbligata quella di De Rossi che cambia numero e indosserà un numero tutto nuovo. Perché in virtù delle regole della Conmebol (la Uefa del SudAmerica) può giocare solo con quel numero, che apparteneva a Cristian Pavon, che è stato ceduto in prestito ai Los Angeles Galaxy. Poco male per De Rossi che ha sempre giocato con il 16, che scomponendo in due e poi sommando l'1 e il 6 fa 7.

 Il Boca Juniors in Copa Libertadores

De Rossi, che all'esordio con il club argentino, ha segnato subito un gol contro l'Almagro ed è stato autore di un brutto fallo, guiderà il Boca Juniors nella doppia sfida dei quarti di finale con l'LDU Quito, in campo in Ecuador il 21 agosto, il ritorno sette giorni dopo in Argentina. La Copa Libertadores è il grande obiettivo stagionale del club di Buenos Aires, che lo scorso anno fu sconfitto in finale dal River Plate. Il derby potrebbe esserci anche in questa edizione, ma in semifinale. Dall'altra parte del tabellone ci sono tutte squadre brasiliane (Gremio, Palmeiras, Flamengo e Internacional).