Nessuna possibilità che Luka Modric vesta la maglia del Milan nella prossima stagione. Le foto che da ragazzino lo ricordano con la casacca rossonera, le confidenze fatte ad amici ("se lascio Madrid è per andare a Milano") hanno alimentato finora il sogno dei tifosi di vederlo a San Siro. Perfino la mancata convocazione in occasione dell'amichevole con il Salisburgo era sembrato un segnale che qualcosa potesse cambiare in questa estate. Ma non sarà così, almeno per quanto riguarda la squadra di Giampaolo. Anzi, a giudicare dalle notizie che giungono dalla Spagna, il croato potrebbe addirittura ritrovarsi in Francia, al Psg, in caso di passaggio di Neymar alle merengues. Al di là di quale piega prenderà il mercato, è Zvonimir Boban (Chief Football Officer milanista) a mettere la parola fine al chiacchiericcio.

Già 20 giorni fa Paolo Maldini aveva dichiarato che Modric non sarà un giocatore del Milan – ha ammesso nell'intervista alla Gazzetta dello Sport -, ma visto che si continua a parlarne e a scriverne senza nessuna base, vorrei ripetere che il miglior giocatore del mondo l’anno scorso non sarà un nostro giocatore.

E tanto dovrebbe bastare per non creare ulteriori illusioni rispetto a trattative che, vista la portata economica (Modric ha uno stipendio da 12 milioni netti a stagione), al momento non rientrano nei parametri del Milan alle prese con altre esigenze e altri obiettivi.

Credo che il futuro di Modric sarà ancora a Madrid – ha aggiunto Boban -. Ovvio che sarebbe fantastico averlo, l'unica verità è che non arriverà da noi. Ringraziamo Luka per gli auguri che ci ha fatto per la prossima stagione e ci fa piacere che simpatizzi per il Milan da quando era piccolo, ma è giusto chiarire le cose, anche per rispetto dei nostri tifosi.

Puff… e la nuvoletta del sogno di mezza estate scompare. La realtà si chiama Angel Correa, il giocatore che il Milan sta provando a prendere dall'Atletico Madrid forte anche della volontà dell'argentino di indossare la maglia rossonera.