La Juventus nel mercato di gennaio ha ceduto Medhi Benatia che è passato all’Al Duhail, una squadra del Qatar. La cessione del marocchino, per quanto remunerativa, è stata piuttosto criticata, perché i bianconeri hanno perso un centrale e adesso tremano dopo gli infortuni di Bonucci e Chiellini. L’ex juventino è stato presentato ufficialmente e ha spiegato perché ha scelto di andare a giocare in Qatar: Penso che tutti dovrebbero rispettare la mia scelta, perché è stata quella più giusta per me e la mia famiglia. Voglio che i miei figli crescano in un ambiente islamico”.

Benatia e la Champions League (asiatica)

La fede musulmana ha dunque contato parecchio nella scelta di Benatia che avrà come allenatore Rui Faria, storico vice di Mourinho. L’Al Duhail ha grandi obiettivi, anzi il più grande perché il trentunenne, che ha scelto di giocare con il numero 28, spera di conquistare la Champions asiatica:

Le trattative sono state lunghe, alla fine siamo riusciti a trovare l’accordo. Ho giocato con grandi club come Roma, Bayern e Juve. Ho vinto tanto, ora ho altri obiettivi. Penso che possiamo vincere la AFC Champions League.

Benatia e la Juventus

Da quel poco che è venuto fuori si è capito che Benatia ha avuto qualche problema nei suoi ultimi mesi alla Juventus, più con Allegri che con i compagni di squadra. E in una delle tante stories pubblicate su Instagram il difensore marocchino ha scritto delle frasi da vero tifoso juventino, ha auspicato il successo in Champions League della Juve e ha fatto gli auguri a Cristiano Ronaldo, che ha compiuto 34 anni:

Come sapete bene, lascio molti amici, penso a Matuidi e Pjanic. Fratelli, mi mancate. Oggi è il compleanno di Cristiano, buon compleanno. Tranquillo, puoi giocare fino a 40 anni facilmente. Tanti auguri, portaci in finale di Champions.