Anche i giocatori italiani hanno un loro prezzo, spesso alto, non come quello di certi fenomeni stranieri, ma comunque di livello. Nulla a che vedere con i 222 milioni di Neymar dal Barcellona al Psg o dell'ultimo acquisto dell'Atletico Madrid, Joao Felix dal Benfica che è diventato il portoghese più pagato della storia (126 milioni di euro), superando anche sua maestà Cristiano Ronaldo.

L'arrivo di Niccolò Barella dal Cagliari all'Inter è a suo modo da record. Il nuovo arrivato dal Cagliari è diventato il colpo più caro della storia di sempre dei nerazzurri e tra i calciatori italiani si inserisce al terzo posto assoluto. In classifica quasi esclusivamente acquisti di Juve, Milan e Inter. Ma in cima rimane l'affare Jorginho-Chelsea avvenuto un'estate fa.

Jorginho e Buffon, irraggiungibili

Nell'agosto del 2018 il Napoli ha operato una delle cessioni più remunerative della sua storia, cedendo il centrocampista Jorginho al Chelsea per  57 milioni di euro. Ad oggi il trasferimento è il top tra quelli più costosi riferiti a giocatori italiani. Un primo posto che nemmeno l'arrivo di Gianluigi Buffon alla Juventus nel 2001 ha superato. Il numero uno che arrivava dal Parma fu pagato 53 milioni di euro e oggi è medaglia d'argento della top10.

Barella, acquisto da podio

Terzo, sul podio,  l'ultimo arrivato in casa Inter, Barella che è stato pagato dai nerazzurri al Cagliari (tra quota fissa e bonus) 50 milioni di euro. Un prezzo altissimo, per il neo nazionale che a Milano dovrà dimostrare di valere l'investimento alla corte di Antonio Conte.

Da Vieri a Bernardeschi

Fuori dal podio, una vecchia conoscenza del nostro calcio, Christian Vieri che venne pagato 46,5 milioni dalla Lazio all'Inter nel 1999, poco più di quanto Leonardo Bonucci venne ceduto dalla Juventus al Milan nell'estate del 2017: 42 milioni. Al sesto posto Federico Bernardeschi che nella stessa estate passò dalla Fiorentina alla Juventus per la cifra di 40 milioni di euro.

Ancora Bonucci, chiude Bastoni

Settimo posto nella Top10 per Filippo Inzaghi: 36 milioni, dalla Juventus al Milan nel 2001, davanti a Leonardo Bonucci che venne pagato 35 milioni per tornare alla Juventus dal Milan. Infine, un altro rossonero, Mattia Caldara che nel 2018 si trasferì dalla Juve al Milan per la stessa cifra mentre Alessandro Bastoni, chiude al 10° posto con 31 milioni pagati dall'Inter all'Atalanta.