La sconfitta subita nella semifinale della Supercoppa di Spagna con l'Atletico Madrid ha fatto aumentare i dubbi su Ernesto Valverde. Questo weekend molto probabilmente sarà decisivo per le sorti del tecnico che secondo alcuni potrebbe essere esonerato dal Barcellona. I media catalani e i tifosi blaugrana sono favorevoli all'esonero, ma il tecnico ha due sostenitori non da poco che spingono per la sua conferma: Messi e Suarez. Ma il vero problema sembra essere un altro. Il Barcellona vorrebbe anche cambiare allenatore, ma in questo momento i papabili per la panchina non hanno la possibilità, o la voglia, di dire sì. E forse per questo lunedì alla ripresa degli allenamenti ci sarà ancora Valverde sulla panchina dei catalani, ma le sorprese sono sempre dietro l'angolo.

Le pesanti sconfitte del Barcellona

Valverde ha vinto due volte la Liga (su due), ma ha subito due cocenti eliminazioni in Champions League, con la Roma e il Liverpool, e il ko incassato dall'Atletico Madrid nella Supercoppa hanno fatto aumentare i dubbi sul tecnico che è tornato in discussione. Le frange più dure di stampa e tifoseria spingono per l'esonero, i senatori dello spogliatoio non vorrebbero cambiare, almeno fino al termine della stagione. E in fondo questa sarebbe la soluzione migliore considerando che il Barcellona è in testa alla Liga e in corsa in Champions, i catalani hanno vinto il girone da imbattuti.

I possibili candidati per la successione di Valverde

Valverde rimarrà anche per mancanza di alternative. Perché i dirigenti catalani avevano due tecnici nel mirino: Xavi e Ronald Koeman, il primo sarebbe stato anche sondato, ma l'Al-Sadd ha detto no, il secondo invece ha una clausola che gli permetterebbe lasciare l'Olanda, ma così facendo rinuncerebbe all'Europeo. Allegri ha detto più volte che il suo anno sabbatico vuole farlo tutto, si è parlato anche del gran ritorno di Guardiola e di Pochettino, che però ha sempre detto che al Barcellona non sarebbe andato mai. E questo quadro avvantaggia Valverde che potrebbe avere la chance di chiudere la stagione.