È molto probabile che ci accorgeremo di ciò che stiamo vedendo soltanto dopo che si ritirerà quel grandissimo campione che è Lionel Messi. Il fuoriclasse argentino del Barcellona nonostante il problema al braccio dello scorso ottobre sta facendo cose incredibili e in 21 partite stagionali ha realizzato 22 reti e 13 assist, portando a casa una media di un goal ogni 78′. Ciò che colpisce più della Pulce non è solo la facilità con cui riesce a trovare la via del goal ma la facilità di vedere spazi e giocate dove non ci sarebbero spiragli.

Ieri abbiamo avuto l'ennesima dimostrazione: al Coliseum Alfonso Perez correva il minuto 23 di Getafe-Barcellona, match valido per la 18esima giornata di Liga, e i catalani erano in vantaggio per 1-0 grazie alla rete segnata al 20′ proprio dall'argentino. Il numero 10 pochi minuti dopo è stato servito da Sergi Roberto, toccando l'ennesimo pallone della sua partita, e dopo aver alzato la testa, guardato la posizione degli avversari e dei suoi compagni, ha visto il movimento in profondità di Luis Suarez e col suo magico mancino si è inventato un passaggio filtrante che ha messo il centravanti uruguagio in condizione di calciare verso la porta. In pratica con un solo tocco Lionel Messi ha tagliato  fuori tutta la difesa del club madrileno e ha permesso al suo partner d'attacco di calciare in porta.

Il Barça corre in testa alla Liga

Intanto la squadra di Ernesto Valverde continua la sua marcia in testa alla Liga e ora si trova a + 5 dall'Atletico Madrid. La partita tra Getafe e Barcellona si è conclusa 2-1 per la squadra catalana grazie alle reti di Lionel Messi e ad uno splendido tiro al volo di Luis Suarez. Al 40′ è arrivata la rete dei padroni di casa firmata da Mata ma i culé si sono portati a casa l'intero bottino e lanciano la fuga verso il titolo.