25 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Barcellona, Ansu Fati è il più giovane marcatore del club ma con l’Osasuna è solo 2-2

Il 16enne Ansu Fati si prende il Barcellona. Senza gli infortunati Messi e Suarez, tocca al promettente ragazzino caricarsi sulle spalle la squadra catalana nella difficile trasferta sul campo dell’Osasuna. Il classe 2002 ha segnato la rete dell’1-1 diventato così il più giovane marcatore della storia del club catalano nella Liga, il terzo considerando tutte le squadre. Purtroppo i blaugrana non sono poi riusciti a portare a casa l’intera posta in palio pareggiando 2-2.
A cura di Marco Beltrami
25 CONDIVISIONI

Il 16enne Ansu Fati si prende il Barcellona. Senza gli infortunati Messi e Suarez, tocca al promettente ragazzino caricarsi sulle spalle la squadra catalana nella difficile trasferta sul campo dell'Osasuna. Il classe 2002 ha segnato la rete dell'1-1 diventato così il più giovane marcatore della storia del club catalano nella Liga, il terzo considerando tutte le squadre. Purtroppo i blaugrana non sono poi riusciti a portare a casa l'intera posta in palio pareggiando 2-2

Immagine

Ansu Fati in gol con l'Osasuna: è il marcatore più giovane della storia del Barcellona

Giornata difficile per il Barcellona che sul campo dell'Osasuna senza Messi e Suarez e con Rakitic, Vidal e Arthur in panchina, si ritrova in svantaggio nel primo tempo, in virtù di un gol di Roberto Torres. Valeverde nell'intervallo cambia le carte in tavola e inserisce il baby Ansu Fati, che contro il Betis si era già reso protagonista di un esordio da record. Il ragazzino della Guinea-Bissau, ma con passaporto spagnolo, sembra un predestinato: dopo soli 6′ dal suo ingresso, il giovane attaccante svetta in area avversaria e con un gran colpo di testa trova l'1-1. Un gol storico per Ansu Fati che diventa così a 16 anni e 304 giorni, il più giovane marcatore della storia del club nella Liga. Considerando anche le altre squadre, meglio di lui hanno fatto solo Olinga (16 anni e 98 giorni) e Iker Muniain (16 anni e 289 giorni)

Barcellona bloccato dall'Osasuna, 4 punti in 3 giornate per i blaugrana

Festa grande per il giovane talento che con il suo gol galvanizza il Barcellona che inizia a macinare gioco, trovando anche il gol del vantaggio. A realizzare il 2-1 ci pensa un altro neoentrato, Arthur, con un gran destro a giro al minuto 62′. Prima rete per il brasiliano in blaugrana e partita che sembra essersi sui binari giusti per la formazione ospite. A 10′ dal termine però ecco la doccia fredda: intervento col braccio alto di Piqué e calcio di rigore per la formazione di casa che trova il pareggio con Torres. Finisce 2-2 con il Barça che dopo 3 gare si trova solo con 4 punti all'attivo. La mancanza di Leo Messi si sente eccome.

25 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views