Attilio Lombardo è il nuovo assistente tecnico di Roberto Mancini. L’ex calciatore di Sampdoria, Juventus e Lazio prende il posto di Angelo Gregucci che lo scorso autunno ha lasciato il posto di vice c.t. e ha accettato l’offerta della Salernitana. Il nome di Lombardo era caldissimo da tempo e oggi è arrivata l’ufficialità. Si ricompone così un tandem lavorativo di successo, che adesso tornerà fianco a fianco in Nazionale.

Lombardo e gli altri componenti dello staff tecnico dell’Italia di Mancini

La FIGC ha annunciato che Attilio Lombardo sarà l’assistente tecnico di Mancini, con cui ha già lavorato ai tempi del Manchester City e del Galatasaray e con cui ha condiviso tante stagioni da calciatore, tra Sampdoria e Lazio. Lo staff così si arricchisce e aumentano i collaboratori del c.t. che ha confermato Alberico Evani, che da anni lavora con la federazione, e che ha voluto con sé sin dall’inizio Giulio Nuciari, ex portiere che ha lavorato con Mancini alla Lazio, alla Fiorentina e all’Inter, Fausto Salsano, che ha seguito il c.t. anche nelle esperienze all’estero, e il preparatore dei portieri Massimo Battara.

La carriera da allenatore e da calciatore di Attilio Lombardo

Quasi venti di carriera da calciatore, con 530 partite e 76 gol e soprattutto 14 trofei, su tutti gli scudetti con Sampdoria, Lazio e Juventus, con cui vinse anche la Champions League nel 1996. Con la nazionale ha disputato 18 partite, 3 reti, ma non è mai stato convocato per una grande manifestazione. Ha iniziato la sua carriera da allenatore con il Crystal Palace, poi ha fatto esperienza con le giovanili della Sampdoria, in Svizzera e nelle categorie minori. Al Manchester City ha fatto parte dello staff di Mancini, che ha seguito anche al Galatasaray. Per qualche mese ha fatto coppia con Di Matteo allo Schalke, mentre tra il 2016 e il 2018 è stato il vice di Mihajlovic al Torino.