L'Atletico Madrid ha annunciato ufficialmente il rinnovo fino al 2023 di Jan Oblak. La clausola rescissoria del portiere sloveno passa da 100 a 120 milioni di euro mentre l'ingaggio, secondo quanto riportato da Marca, sarà di 10 milioni di euro netti a stagione. Il 26enne difende i pali dei colchoneros dal 2014 e nelle ultime tre stagioni è stato il portiere meno battuto della Liga. Dopo le voci di qualche tempo fa, la probabilità che Oblak lasci la squadra di Diego Pablo Simeone in estate sembrano ridotte: il giocatore al sito del club ha dichiarato di essere "molto felice di aver rinnovato il contratto e di essere qui. Farò sempre del mio meglio per difendere questa maglia con tutto". Oblak ha giocato 203 partite con l'Atletico Madrid riuscendo a mantenere la porta inviolata in 115 incontri e diventando uno dei top player nel suo ruolo in Europa. La permanenza di Oblak al Wanda Metropolitano sarà da valutare in base al progetto che ha intenzione di costruire il Cholo intorno a lui e al peso che avrà nella ricostruzione di una squadra che dovrà cambiare qualcosa dopo diversi anni di meccanismi collaudati.

Clausola a 120 milioni di euro e aumento di stipendio

Consapevole del fatto che è uno dei migliori portieri al mondo, l'Atletico vuole proteggere Oblak da eventuali assalti di altri club e l'idea principe era di mettere una clausola di 200 milioni di euro nonostante il portiere sloveno preferisse tenerla sugli attuali 100: dopo numerosi tira e molla i club colchonero è stato costretto a rispettare la volontà del giocatore ed è stata stabilita la clausola rescissoria di 120 milioni di euro. Anche lo stipendio del portiere sloveno ha registrato un aumento (150%), passando da 4 a 10 milioni di euro.