Il sogno è distante soltanto tre partite. Nei prossimi 270 minuti, l'Atalanta si giocherà infatti l'accesso alla Champions League contro Genoa, Juventus e Sassuolo. Un traguardo impensabile anche per il più ottimista dei tifosi della Dea, che invece è diventato possibile grazie alla straordinaria cavalcata dei ragazzi di Gian Piero Gasperini: allenatore che ora fa gola a molte grandi squadre in Italia e in Europa.

A smentire ogni ipotesi di addio del mister nerazzurro, è così sceso in campo Antonio Percassi: "Siamo fortunati che Gasperini sia il nostro tecnico. Resterà all’Atalanta a vita, per sempre – ha dichiarato il presidente nerazzurro, in un'intervista rilasciata alla ‘Gazzetta dello Sport' – L'ho già detto tante volte. I contratti sono chiari e non abbiamo neanche minimamente affrontato il problema".

La felicità del presidente

"Non mi aspettavo di vincere a Napoli e a Roma – ha aggiunto il patron bergamasco – Gasperini però mi aveva detto che avremmo vinto e io mi fido totalmente di lui. Sono orgoglioso che si dica che giochiamo il miglior calcio. Ora siamo vicini a delle partite fondamentali, ma siamo già molto contenti per i risultati ottenuti fino a oggi. Tutto ciò che arriva in più è fantastico".

Oltre a Gasperini, nel mirino degli operatori di mercato sono finiti anche molti giocatori dell'Atalanta: "Come risponderemo alle offerte per i nostri talenti? Come abbiamo risposto a gennaio. Abbiamo già ricevuto tante proposte, ma le abbiamo rifiutate tutte. Noi in estate vogliamo rinforzare la squadra e non indebolirla – ha concluso Percassi – Dobbiamo fare un finale ottimo e non sarà facile perché ci aspettano delle gare complicate. L'Inter è forte, riuscirà sicuramente ad andare in Champions. Noi abbiamo partite più difficili. Già oggi però, ripeto, siamo tutti contentissimi".