Atalanta in Serie A

Una squadra davvero di un'altra categoria rispetto alle altre. Giocatori con esperienza nel massimo campionato e che in cadetteria sono veramente un lusso. Nella 39a giornata di Serie B arriva un decisivo succesos per quattro a uno contro il Portogruaro e chiude il campionato ed il resto è storia. L'Atalanta è promossa in Serie A, la "dea" ritorna nel calcio che conta dopo solo un anno di purgatorio. Primo posto in concomitanza col Siena, a distanza siderale rispetto alle inseguitrici (ovviamente anche il Siena è in Serie A). Un attacco che potrebbe fare bene anche nella categoria superiore, con il "Tir" Simone Tiribocchi, il giovane ma in costante crescita Marilngo, l'esperto Bjelanovic e comrpimari importanti come Amoruso e Ceravolo.

A giostrare la situazione c'è ancora il capitano Cristiano Doni, che dall'alto delle sue trentotto primavere continua ad essere un icona per i tifosi bergamaschi ed un punto di riferimento per i propri compagni di squadra. Di fianco a lui il giovane Bonaventura (che come Doni ha il vizio del gol), il sempreverde Gennaro Delvecchio, l'oramai veterano Padoin ed il terzetto di stranieri composto da Barreto, Ferreira Pinto (per loro esperienza anche in A con l'Atalanta) e Carmona.

Un portiere giovane ma bravissimo come Consigli ed una difesa affidabile, con l'argentino Talamonti, Manfredini e Bellini che in pratica hanno fatto da raccordo fra passato e presente. Senza dimenticare il grandissimo lavoro di Colantuono, tornato alla guida della squadra dopo tre anni per riportarla dove la società nerazzurra voleva arrivare, ovvero fra le grandi del calcio italiano.