Un paio di giorni fa Ashley Rose, la compagna del calciatore del Napoli Kevin Malcuit, su Instagram aveva sbottato, si era arrabbiata tantissimo per tante offese razziste che ha ricevuto e ha attaccato i napoletani che secondo lei sono razzisti. Il club del presidente De Laurentiis con un post su Twitter si era scusato con la ragazza, che oggi ha fatto una precisazione. La Rose conferma di aver ricevuto tante offese, ma si è scusata per aver generalizzato.

La precisazione di Ashley Rose, la fidanzata di Malcuit

Sempre su Instagram, che in questo periodo è di gran lunga il social più popolare, Ashley ha confermato di aver ricevuto insulti pesanti in questi mesi per il suo colore della pelle, per i capelli e anche per il suo fisico, ma si è scusata per l’attacco generalizzato.

Voglio chiarire due o tre cose. Non parlo bene la vostra lingua e potrei essermi espressa male. Non ho insultato tutti i napoletani, non volevo generalizzare. Mi scuso, ero molto arrabbiata. Adoro questa città, ma il comportamento e i commenti di alcuni sono inaccettabili. Ho dovuto chiudere due account per gli insulti. Ne ho ricevuti per un anno sul mio corpo, i miei capelli e sul colore della pelle. Non vedete i miei messaggi privati, quindi solo conosco bene quanto accaduto. Non parlerò mai più di questa storia, ringrazio per il sostegno ricevuto.

Cosa aveva detto Ashley Rose

Da quando sono arrivata, i napoletani sono disgustosi con me! Sono brutta, sono la sorella del mio fidanzato perché ho gli stessi capelli… Ah!!! Ho dimenticato! Devo fare una dieta. Ma ero stata avvertita: non sono bianca e magra, con lunghi capelli lisci. Ho grandi capelli afro (quando non ho le parrucche), sono nera e con le forme… Non è la ‘donna di calciatore' ideale. Mi piacciono le mie forme, amo la mia pelle, amo i miei capelli e quando vedo i commenti sono molto più bella di tutti voi perché ho l'anima più bella. Non sono in una relazione con te, quindi la tua opinione non mi interessa. Mi è stato detto prima di venire qui che i napoletani avevano la reputazione di essere razzisti, non volevo crederci, ma vedo che è molto vero (non tutti per fortuna). E poi è sempre più facile dietro a un telefono.

Il tweet del Napoli

Pochi minuti dopo la pubblicazione di quelle stories sul suo profilo Instagram era arrivato un post del Napoli che ufficialmente ha chiesto scusa alla ragazza:

Abbiamo letto lo sfogo della fidanzata di Malcuit, che ha ricevuto insulti razzisti. Ne siamo mortificati. I napoletani non sono razzisti. Ma ci possono certamente essere degli imbecilli che lo sono. E noi li condanniamo con fermezza. Scusaci Ashley Rose.