La finale di Champions League tra Tottenham e Liverpool, che "obbligherà" migliaia di persone a mettersi comodi davanti alla televisione, avrà molto probabilmente uno spettatore d'eccezione in meno: Diego Armando Maradona. Come riferito dal suo legale, Matias Morla, nel corso di un'intervista rilasciata all'emittente peruviana "America Tv", l'ex capitano della Nazionale Argentina e del Napoli si starebbe sottoponendo a una cura del sonno della durata di 4 giorni nella sua casa di Buenos Aires.

Sofferente d'insonnia da anni, l'ex Pibe de Oro avrebbe dunque deciso di provare questo trattamento dopo aver utilizzato in passato diversi farmaci che però non hanno mai dato l'effetto sperato. Rientrato in Argentina per sottoporsi ad un'operazione alla spalla sinistra, con l'idea di tornare subito dopo in Messico per continuare il suo lavoro da allenatore dei Dorados de Sinaloa, Maradona ha però ricevuto un'accoglienza tutt'altro che amichevole al suo arrivo all'aeroporto internazionale di Buenos Aires.

I problemi familiari di Diego

Dopo il suo sbarco, è stato infatti fermato dalla polizia e trattenuto in aeroporto a causa della denuncia presentata dall’ex compagna Rocio Oliva e per la consegna della notifica relativa all'udienza del 13 giugno prossimo. "E' una denuncia che non ha senso – ha dichiarato il suo legale – Ai tempi vivevano a Dubai e la giustizia Argentina non è competente per giudicare e risolvere questo caso". Per Maradona, che attualmente è a Buenos Aires in compagnia delle sorelle e del figlio Dieguito nato nel 2013 dal suo rapporto con Veronica Ojeda, si tratta di uno spiacevole contrattempo che si va ad aggiungere agli altri problemi familiari che ha con le figlie Dalma e Gianina.

In lotta con il padre da tempo, le due si sarebbero fatte vive solo per questioni puramente economiche: "L'ultima volta che ho visto le ragazze è stato quando mi hanno chiesto dollari – ha confidato Diego all'amico e avvocato Matias Morla – Da tempo non riesco a dormire, non dico che le mie figlie stanno svuotando una banca ma vogliono alterare la realtà, la mia vita. Io ero sul punto di morire e loro acquistavano appartamenti a Miami".