Alberto Aquilani e il mercato di Serie A nell’intervista a Sky Sport
in foto: Alberto Aquilani e il mercato di Serie A nell’intervista a Sky Sport

Alberto Aquilani ha 34 anni, è svincolato. Centrocampista centrale, è reduce dall'esperienza nella Liga con il Las Palmas. In attesa della prossima avventura della carriera si tiene in forma con il preparatore atletico personale e ‘nel tempo libero' fa il presidente della società che da ragazzino lo ha visto tirare i primi calci al pallone (la Spes Montesacro). Gennaio può essere la sessione giusta per ritrovare un club disposto a scommettere sul calciatore che in Italia ha indossato le maglie di Roma, Triestina, Juventus, Milan, Fiorentina, Pescara, Sassuolo mentre all'estero spicca il periodo ad Anfield Road con il Liverpool. Breve ma intenso, quale sarà la prossima meta? Difficile dirlo anche se il rapporto qualità/prezzo (700 mila euro la valutazione di Transfermarkt) può essere un vero affare.

Mi sento ancora giocatore, non ho staccato la spina, continuo a fare la vita da atleta che facevo prima – ha ammesso Aquilani nell'intervista esclusiva concessa a Sky Sport –. Non cerco la Serie A, la B o la C. Voglio una sfida che mi stimoli. Una chiamata da parte di un presidente, di un amico, di un direttore sportivo o di un allenatore che ha bisogno. Non faccio proclami, se arriva qualcosa bene altrimenti non avrei problemi a smettere. Sento, però, che questo momento ancora non è arrivato.

Sensi, Ramsey e Lobotka: tre nomi che in queste settimane di calciomercato scaldano l'interesse dei tifosi di Milan, Juventus e Napoli. Tre profili differenti di centrocampisti per caratteristiche tecniche e tattiche.

  • Aquilani ne ha per tutti e definisce come un ottimo acquisto in prospettiva futura il giovane del Sassuolo che piace ai rossoneri: "Ha qualità e personalità, può giocare davanti alla difesa ma anche da mezz’ala più di palleggio che di contenimento. E’ un Biglia con più passo".
  • Quanto al gallese dell'Arsenal che sembra a un passo dalla Juventus lo ritiene "il giocatore perfetto per Allegri. Lui ama queste mezze ali, che sono brave nel possesso ma soprattutto nell’inserirsi e nel fare gol".
  • I partenopei seguono da tempo Lobotka, mediano slovacco (connazionale di Hamsik) del Celta Vigo. Aquilani lo conosce bene da avversario e di lui dice: "Credo sia pronto per giocare a Napoli, non è altissimo ma ha forza. Sa giocare bene la palla. Poi in fisico e tattica cresci un po’ più avanti".