Oggetto misterioso in Serie A, grandissimo bomber nella Liga. Non è la prima volta che accade qualcosa di questo genere, adesso questo destino è capitato al portoghese Andrè Silva, che dopo aver deluso con il Milan ha iniziato la sua avventura nel campionato spagnolo mettendo a segno una tripletta nel match della 1a giornata tra Rayo Vallecano e Siviglia che ha iniziato il campionato forse come meglio non poteva, anche se era prevedibile un bel successo per gli andalusi, che stanno giocando da qualche settimana i preliminari di Europa League e dunque sono già in buona condizione, ma l’exploit di Andrè Silva era inaspettato.

La squadra di Pablo Machin scende in campo con il 3-4-3 in casa del neopromosso Rayo Vallecano e al centro dell’attacco presenta il portoghese, al suo fianco c’è anche il ‘Muto’ Vazquez, che apre le danze e festeggia così la convocazione con l’Argentina. Poi sale in cattedra Andrè Silva, che al 38’ con un gran sinistro non lascia scampo al portiere avversario, bello l’assist di Escudero e nei minuti di recupero mostra di saper calciare bene anche con il destro firmando il gol del 3-0 in un’azione nata da un calcio d’angolo. Il passivo è pesantissimo per il Rayo che nella ripresa bada più a non prenderle, iniziare il campionato con una debacle fa sempre molto male.

Ma l’ex del Milan è scatenato e firma il gol del 4-0, assist fantastico di Vazquez e zampata vincente di André Silva. Partita definitivamente finita e tripletta all’esordio per l’attaccante portoghese, roba da Messi o da CR7, forse. Nel finale di partita il Var, che da quest’anno è presente anche nella Liga, aiuta il direttore di gara che decreta un rigore al Rayo, Embarba non sbaglia, finisce 4-1 per il Siviglia. Andrè Silva si toglie una grande soddisfazione e si presente con una tripletta nel biglietto da visita.

https://www.youtube.com/watch?time_continue=11&v=m-1m9wr9GII