Del Napoli dell'era De Laurentiis, iniziata un'estate di quindici anni fa, uno dei membri più longevi è il dottor Alfonso De Nicola, considerato in Europa uno dei migliori nell'ambito della medicina dello sport. Ma il legame tra questo medico chirurgo e il club partenopeo in questo momento è finito. Perché il contratto di De Nicola è scaduto in questi ultimi giorni di maggio e non è stato rinnovato. E viene da chiedersi se il fisiatra, specialista in medicina fisica e riabilitativa, riuscirà a trovare l'accordo con De Laurentiis, come accadde due anni fa, quando rinnovò a pochi giorni dalla scadenza. Se non verrà trovato l'accordo tra il Napoli e De Nicola il club partenopeo dovrà ingaggiare un nuovo medico sociale.

De Nicola incontrerà il Napoli a Capri

Sull'isola azzurra il medico sociale parteciperà alla festa organizzata dal presidente De Laurentiis per il compleanno di Carlo Ancelotti, che verrà celebrato nel weekend ma che 60 anni li compirà il 10 giugno. Al Grand Hotel Quisisana ci sarà tutta la famiglia De Laurentiis, con il presidente Aurelio, i figli e le rispettive moglie, ma anche l'a.d. Chiavelli, il d.s. Giuntoli e il suo vice Pompilio. Ci sarà anche De Nicola che nei prossimi giorni deciderà con la società sul suo futuro.

Il futuro del dottor De Nicola

Non è da escludersi un altro rinnovo per il medico sociale che negli ultimi quattordici anni ha curato i calciatori partenopei, da Cavani a Lavezzi, da Hamsik a Mertens. Ma non può nemmeno escludersi un passaggio in un'altra società. Quando Mazzarri, ormai sei anni fa, firmò con l'Inter cercò di portarlo con sé, mentre due anni fa si parlo fortemente della Roma. In questo momento non si può a priori togliere dall'elenco la Juventus, soprattutto se in bianconero approderà Maurizio Sarri che ha lavorato e bene con De Nicola negli anni scorsi. In quel triennio, con le eccezioni di Ghoulam e Milik che subirono dei seri infortuni ma giocando delle partite, i calciatori del Napoli erano sempre in salute. Quelli della Juve invece in queste ultime stagioni hanno subito infortuni in serie.