15 Aprile 2013
13:45

A 24 anni dalla strage di Hillsborough il Liverpool ricorda le sue vittime

Quest’oggi ricorre il 24esimo anniversario della più grande tragedia dello sport inglese: il 15 aprile del 1989 allo stadio di Sheffield persero la vita 96 tifosi dei Reds.
A cura di Adriana De Maio
anniversario strage Hillsborough liverppol

"Never forgotten", questa è la frase che da quel terribile 15 aprile dell'89 pulsa nei cuori del popolo dei Reds: quel drammatico giorno persero la vita 96 tifosi del Liverpool accorsi all'Hillsborough Stadium di Sheffield per assistere alla semifinale di FA Cup contro il Nottingham Forest. Nel match di Premier League di sabato scorso al The Madejski Stadium, tra il Liverpool ed i padroni di casa del Reading, i Reds hanno ricordato le loro vittime, invece quest'oggi la società inglese rende loro omaggio con una lunga cerimonia che si terrà ad Anfield mentre la tv ufficiale del Liverpool dedicherà parte del palinsesto al giorno del ricordo esattamente come i canali Facebook e Twitter del club. La pagina più triste del calcio d'oltremanica è ancora oggetto di indagine: dopo anni di verità taciute e di bugie urlate al vento, i familiari delle vittime aspettano ancora che sia fatta giustizia e che i reali colpevoli della strage paghino per le proprie colpe.

neve forgotten

Cosa accadde all’Hillsborough Stadium il 15 aprile del 1989 – Una giornata all’insegna dello sport e della sana rivalità si trasformò in una tragedia. Sul campo neutro dello stadio di Sheffield si affrontavano Liverpool e Nottingham Forest, in occasione della semifinale di FA Cup. I tifosi dei Reds presero d’assalto Hillsborough, in migliaia giunsero per sostenere i ragazzi di Kenny Dalglish e con molta difficoltà si fecero strada all’interno dello stadio. A loro era destinata la Leppings Lane, un settore di 14.600 posti. La folla era tanta ed a pochi minuti dall'inizio del match i tifosi all’esterno dell’impianto erano ancora numerosi. La polizia decise, quindi, di aprire il “Gate C”, un ulteriore ingresso per consentire alla gente di entrare. Una scelta che si rivelò fatale: il “Gate C” conduceva ad un tunnel che sboccava solo nella zona centrale della curva, un’area con capienza limitata. Cominciò la ressa: le persone all’esterno si riversarono nel tunnel spingendo per entrare, ma dentro la curva era già strapiena. I tifosi che si trovavano già all’interno cominciarono ad essere schiacciati verso le recinzioni che separavano dal campo (dei cancelli particolarmente resistenti, realizzati secondo le norme imposte dopo la tragedia di Heysel proprio per resistere ad eventuali cariche). Sia la gente nel tunnel che quella in curva era praticamente in trappola. Gli agenti della South Yorkshire Police non si resero conto della gravità della situazione e la peggiorarono ulteriormente: credendo che i fans stessero scavalcando per invadere il campo cominciarono a caricare la folla respingendola entro i cancelli. La partita, che era iniziata regolarmente, venne sospesa. Dopo qualche minuto, la polizia si rese finalmente conto di quello che stava accadendo, aprì i cancelli e liberò i tifosi. Ma ormai la strage era compiuta: 96 tifosi del Liverpool persero la vita schiacciati dalla calca e altri 200 riportarono ferite più o meno gravi. Quella di Hillsborough è la più grande tragedia dello sport inglese.

Champions League, le immagini di Napoli-Liverpool
Champions League, le immagini di Napoli-Liverpool
37.435 di Alessio Morra
Ritirano la maglia n.9 dopo la sua morte improvvisa, ma 12 anni dopo la indossa di nuovo suo figlio
Ritirano la maglia n.9 dopo la sua morte improvvisa, ma 12 anni dopo la indossa di nuovo suo figlio
Strage allo stadio in Indonesia dopo l'invasione di campo, è una carneficina
Strage allo stadio in Indonesia dopo l'invasione di campo, è una carneficina
65.901 di MatSpa
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni