Se il bel tempo si vede dal mattino, il futuro dell'estro di Cristiano Ronaldo è in buonissime mani. Anzi, in ottimi piedi. Il primogenito del fenomeno portoghese, Cristianinho, 8 anni, è stato il protagonista indiscusso delle prime due uscite ufficiali con la maglia della Juventus, nel torneo riservato agli Under9, l'International Maritimo Centenary Tournament, competizione organizzata in occasione dei 100 anni dalla nascita della squadra portoghese che si svolge in diversi campi di Madeira.

Due partite, sette gol

Cristiano Junior ha segnato in due partite la bellezza di 7 reti, diventando il goleador più osservato tra i giovani  bianconeri sia nella prima sfida vinta 26-0 sul Marítimo China sia nel 15-1 sul Camacha. Nella prima partita ha superato il portiere avversario in due occasioni, 5 invece i gol segnati nel secondo match.

Esordio da campione

Un esordio internazionale che meglio non ci si poteva attendere per l'erede di Cr7 anche da un punto di vista calcistico. Non sempre la formula padre campione – figlio fenomeno è scontata, spesso non si assiste a figli d'arte in grado di emulare i genitori, altre volte c'è anche chi li supera. Per Cristiano Junior è ancora presto dirlo, di certo con la palla tra i piedi sta dimostrando di saperci fare. Tutti gli occhi, ovviamente, erano per lui ma il giovane non si è fatto intimorire da osservatori e pressioni varie.

Nonna Dolores e la gita al ‘Museum' di papà

Dopotutto Cristiano Jr giocava in casa, davanti al proprio pubblico. Ad assisterlo e sostenerlo l'immancabile nonna Dolores la mamma di Cr7 presente sulle tribune insieme alla zia, Elma Alveiro. Prima delle gare, che proseguiranno in un torneo che ha richiamato a sè circa 5 mila ragazzini, c'è stata anche la visita al ‘Cr7 Museum', dedicato proprio al papà fenomeno. Foto di rito, strette di mano e un tuffo nell'immensa carriera paterna, tra cimeli, coppe, trofei e statue a grandezza naturale.