Come aveva fatto Stefano Pioli all'andata, quando l'Inter recuperò il derby al novantesimo, la stessa cosa ha fatto Montella alla rete di Zapata. Una corsa sfrenata e un urlo che, molto probabilmente, si sarà sentito fino ad Arcore: dove Silvio Berlusconi, da ex presidente, avrà seguito il match. Il derby emozionante, il primo dagli occhi a mandorla, è così terminato sul quel guizzo del colombiano al minuto numero 97: "L'Inter si lamenta del recupero? penso che Orsato abbia fatto bene, dato che ho visto i nerazzurri perdere molto tempo – ha spiegato il tecnico rossonero a Premium – e perderlo alla fine della gara, piuttosto che all'inizio, è decisamente diverso e può innervosire l'avversario".

Archiviato il finale di gara rovente, l'aeroplanino si è lasciato andare alla soddisfazione: "Abbiamo fatto una grandissima impresa, perché rimontare due gol nel derby non è facile. E' stata una reazione eccezionale e penso che la squadra non meritasse il passivo del primo tempo dopo il buon inizio. Loro sono stati bravi e cinici a sfruttare le occasioni e noi, dopo i due gol, ci siamo un po' persi".

L'esultanza del tecnico.

A poche giornate dal termine, questo punto conquistato con i denti nella stracittadina rischia di pesare molto nella corsa all'Europa League: primo vero obiettivo della nuova dirigenza cinese. Proprietà che, nella conferenza stampa di presentazione e anche prima del derby ha confermato a pieni voti Vincenzo Montella: "E' stato un derby dalle forti emozioni – ha concluso il mister rossonero – Questo pareggio vale un po' di più rispetto a quello dell'andata, perché ci sono meno partite da giocare. Oggi ho capito cosa ha provato Pioli all'andata e anch'io mi sono lasciato andare. Ho esultato in maniera sproporzionata a quello che è di solito il mio standard. Lo rifarei? Certamente!".

Le parole dell'uomo derby.

Al termine della partita, il primo a presentarsi ai microfoni di Premium è stato Cristian Zapata: "E' stato un derby molto intenso – ha spiegato il difensore di Montella – Le due squadre hanno giocato molto bene e penso che il Milan ha meritato questo pareggio. Loro perdevano tempo? E' normale, vincevano 2-0. Noi, però, non abbiamo mai mollato. Ci teniamo a questa maglia e lottiamo in ogni partita. L'Europa League? Ci siamo anche noi. Un saluto in cinese? Non l'ho ancora imparato".