Dopo il ritorno a casa, Andrea Ranocchia potrebbe far ritorno in Inghilterra. Oltremanica ne sono quasi certi: il centrale difensivo dell'Inter l'anno prossimo vestirà la maglia del West Bromwich Albion. L’allenatore dei Baggies, Tony Pulis, avrebbe richiesto espressamente rinforzi nella zona difensiva ed avrebbe deciso di puntare su Ranocchia dopo aver constatato l'impossibilità di arrivare a Zouma del Chelsea, a causa della richiesta di 8 milioni di sterline per il prestito da parte dei Blues.

Secondo le indiscrezioni raccolte dal Daily Star, il West Brom avrebbe offerto circa 5,5 milioni di euro all’Inter per il cartellino del difensore e la società nerazzurra avrebbe già dato il via libera alla cessione di quello che è a tutti gli effetti un esubero della rosa di Luciano Spalletti. Su di lui c'erano almeno tre squadre inglesi: il Crystal Palace di Frank De Boer, il Watford e la neopromossa Huddersfield. Le prime due avrebbero preso il classe ’88 di Assisi in prestito mentre il club che viene direttamente dalla Championship avrebbe messo sul piatto ben 5 mln di euro.

Ranocchia, il rifiuto all'Huddersfield.

Il centrale italiano aveva rifiutato l’Huddersfield per cercare una sistemazione in una società più solida ed importante e sarebbe tutto pronto con il WBA, con cui dovrebbe firmare un contratto da 80.000 sterline a settimana.

Spalletti difende Ranocchia: "Meglio che vi levate dai…"

Di qualche giorno fa l'episodio che ha visto protagonista proprio Ranocchia insieme a Spalletti: alcuni tifosi dalle tribune di Riscone di Brunico durante l'allenamento dell'Inter hanno offeso il difensore ma l'allenatore nerazzurro ha risposto a muso duro i contestatori e li ha invitati ad allontanarsi dal campo se il loro comportamento sarebbe rimasto lo stesso: "Se dovete fare così, è meglio che vi levate dai c…". Il clima intorno al centrale difensivo sembra poco piacevole e l'idea di andare via potrebbe essere anche scaturita da queste situazioni.

Gagliardini: "Con Spalletti svoltiamo"

Roberto Gagliardini non le manda a dire ed è convinto che questo può essere davvero l'ultimo treno dell'Inter come ha dichiarato Spalletti. Il centrocampista della Nazionale parla di continuità di risultati e di rendimento

Ha ragione Spalletti, questa è davvero l'ultima occasione per riportare in vetta l'Inter. Serve più continuità di risultati, ancora prima che di rendimento. L'anno scorso a un certo punto ci siamo piantati, il nostro è stato un calo evidente.

Infine lo spingono a parlare di Radja Nainggolan, sogno neanche troppo celato del club nerazzurro: "Radja è un giocatore di livello internazionale, uno forte forte".