Quando si vince ci si può permettere di tutto o quasi. Anche prendersi in giro o sfottere un proprio compagno di squadra ironicamente, via social network. Come ha fatto Sami Khedira nei confronti di Mario Mandzukic non appena sbarcati a Torino dopo la notte magica al Camp Nou in cui lo 0-0 maturato tra le mura dello stadio del Barcellona hanno permesso alla Juventus di accedere alla semifinale di Champions League. Tutti felici e sorridenti per il classico selfie, tranne il bomber croato oramai divenuto una autentica icona bianconera seria e corrucciata anche nei momenti migliori. E il centrocampista tedesco non perde occasione per farlo notare a tutti: "Di ritorno dalla grande notte di Champions League… Uno solo non è ancora felice".

Un broncio d'autore – Una foto, un veloce commento e centiania di ‘like' a confermare che quel volto serio è oramai entrato nell'immaginario dei tifosi bianconeri. Il volto è di Mario Mandzukic, l'attaccante croato che non sorride quasi mai e che anche il compagno di squadra Khedira si è divertito a prendere in giro, ben sapendo che tutti i tifosi già ironizzano sulle espressioni dell'ex Bayern Monaco. Così, la fotografia postata sui social network dal centrocampista bianconero è diventata subito virale, accogliendo i consensi del popolo bianconero.

Pupillo di Allegri – Dopotutto Mario Mandzukic è uno dei giocatori maggiormente presenti in campo nell'era Allegri che lo ha impiegato spesso e volentieri sia in attacco a supporto di Higuain sia per dare una mano a centrocampo o in difesa. Un giocatore duttile, capace di sacrificarsi per il gruppo e per questo tra i beniamini dell'allenatore toscano. Anche al Camp Nou, nei momenti che contavano, proprio Mandzukic si è dedicato ad una partita di copertura sulla fascia sinistra, da esterno basso aggiunto più che da classica ala. Un ruolo che ha imparato a ricoprire proprio in bianconero, dimostrandosi capace di poter dare un aiuto concreto non soltanto come prima punta.