José Mourinho avrebbe voluto Ivan Perisic al Manchester United. L'Inter nemmeno s'è voluta accomodare al tavolo delle trattative sia per la reticenza di Spalletti sia per l'offerta da parte del Red Devils poco congrua rispetto ai 53 milioni chiesti dai nerazzurri. E così l'esterno croato, attualmente vincolato fino al 2020, si prepara a mettere nero su bianco in calce al rinnovo del contratto.

Perisic, rinnovo e ingaggio raddoppiato: le cifre.

Cifre e condizioni sono vantaggiose: per il prolungamento di un anno (fino al 2021) Perisic beneficerà di un ingaggio raddoppiato (dai 3 milioni attuali fino a 6). Tutti fattori – come rilanciato anche dalla Gazzetta – che hanno messo in un angolo reticenze e tentazioni, convincendo il calciatore a restare in nerazzurro per un progetto ambizioso in campionato (competere per lo scudetto) e soprattutto tornare nell'Europa che conta (la Champions League).

Emre Mor e Dalbert attesi a Milano per visite e firma.

Il rinnovo del contratto di Perisic è senz'altro un colpo importante per l'Inter che appare scatenata in queste ore nelle trattative di calciomercato. In base alle ultime notizie, Oltre al sì dell'esterno d'attacco, i nerazzurri hanno incassato anche l'assenso di Dalbert e del Nizza (20 milioni con percentuale alta – 20% – in caso di futura rivendita) e soprattutto del Borussia Dortmund per il talento Emre Mor (19 anni, 15 milioni con bonus compresi, è atteso per la settimana prossima).

L'intesa con la Samp e con Schick per il vice Icardi.

In arrivo anche Schick della Samp, nell'attesa del responso positivo delle visite mediche. Ai liguri andranno 30,5 milioni di euro (cifra spalmata in tre anni, come pattuito con la Juve prima che l'affare saltasse) mentre al ragazzo andrà un contratto di 5 anni a 2 milioni a stagione.

Cessioni, le altre trattative dell'Inter.

Trattative di calciomercato calde per l'inter anche sul fronte delle cessioni in virtù di una lista di calciatori che Spalletti ha ritenuto non utili alla causa né al proprio progetto tattico: Murillo, Medel, Jovetic, Ranocchia e Kondogbia sono i nomi che figurano nel novero delle cessioni.

Murillo verso il Valencia, Medel al Besiktas.

Sul fronte uscite, i più vicini all'addio sembrano essere Murillo (difensore) e Medel (centrocampista). La trattativa col Valencia per il colombiano è in dirittura di arrivo: all'Inter andranno 13 milioni di euro. Altri 5 arriveranno dalla cessione – anche in questo caso l'operazione è agli sgoccioli – del mediano ai turchi del Besiktas.

Jovetic verso il Marsiglia di Rudi Garcia.

Rudi Garcia vuole Stevan Jovetic al Marsiglia. Secondo le ultime notizie di mercato rilanciate da L'Equipe – quotidiano sportivo francese -, considerata la difficoltà di arrivare a Olivier Giroud e a Carlos Bacca, l'Olympique avrebbe spostato la sua attenzione sull'attaccante montenegrino (offerta tra i 15 e i 20 milioni). Il ds del Marsiglia, Andoni Zubizarreta, avrebbe comunque chiesto informazioni anche su Nikola Kalinic (Fiorentina).

Ranocchia nel mirino del Genoa.

Non c'è spazio nell'Inter di Spalletti per il difensore, Ranocchia. Reduce dal prestito all'Hull City, il centrale sembra diretto verso Genova, sponda rossoblù. Quanto a Kondogbia, oggetto misterioso del centrocampo, il Valencia ha chiesto informazioni sulla possibilità di intavolare una trattativa.