Andrea Belotti e Giorgia Duro si sono sposati a Palermo. Il bomber del Torino e della Nazionale attorno alle 17.15 ha raggiunto la chiesa di San Francesco di Paola, lì ha atteso per circa un quarto d’ora la sposa Giorgia che si è presentata con un velo bianco che le copriva il viso e pure con tre addetti alla sicurezza. Alla cerimonia religiosa hanno preso parte anche alcuni calciatori tra cui l’amico Ciro Immobile, ex partner in granata e compagno d’attacco in nazionale di Belotti, il difensore del Torino Zappacosta e anche l’attaccante del Verona Pazzini, che non ha mai giocato assieme al ‘Gallo’, ma che è stato invitato perché la moglie Silvia è stata ingaggiata mesi fa come wedding planner. Un annata dunque memorabile in campo e fuori per Belotti, che ha realizzato 26 gol in campionato e che così si è consacrato a tutti gli effetti come un grande attaccante. E adesso dopo aver conquistato anche il posto fisso in nazionale è arrivato anche il grande giorno, quello del matrimonio.

Silvia Slitti, moglie del ‘Pazzo’, è stata ingaggiata tempo fa come organizzatrice del matrimonio e nelle scorse settimane a Sky Sport ha detto: “Sarà un matrimonio giovane, non all’americana. L’aperitivo siculo, con uno dei migliori chef dell’isola. Cena veloce e poi tantissime sorprese”.

Il ‘Gallo’, che è un grande uomo mercato ed ha una clausola rescissoria altissima, quasi tre anni fa ha conosciuto Giorgia a Palermo, dove lui giocava. E dopo nemmeno tre anni i due hanno deciso di convolare a nozze. Belotti ha svelato in un’intervista esclusiva rilasciata al settimanale ‘Chi’ come ha chiesto alla sua bella di sposarla: “Mi sono messo in ginocchio davanti a lei come Fedez”. Lei naturalmente ha accettato ed ha anche svelato perché il grande momento si è celebrato a Palermo: “Andrea ha insistito perché ci sposassimo a Palermo, perché da lì è partito tutto ed in Sicilia diventeremo marito e moglie”.