Chissà se a Virginia Raggi, primo cittadino di Roma, le orecchie hanno cominciato a fischiare. A chiamare in causa l'amministrazione comunale della Capitale, è stato infatti Edin Dzeko che è tornato a criticare lo stato del manto stradale della "Città eterna". Ospite del "Szczesny show", il programma di "Roma TV" condotto dal compagno di squadra polacco, l'attaccante bosniaco ha utilizzato un paragone forte per descrivere le condizioni delle strade: "Le strade di Roma sembrano quelle di Sarajevo dopo i bombardamenti". Il capocannoniere giallorosso, ha poi evitato di fare commenti sugli coloro che ogni giorno utilizzano le strade della città: "Fammi un'altra domanda, altrimenti potrei dire cose spiacevoli. Scegliere tra le strade di Roma o gli automobilisti romani? Questa è una scelta difficile".

Il record contro il Chievo.

Le dichiarazioni di Edin Dzeko, arrivano a neanche due mesi dalla decisione del Sindaco di Roma di dare il via all'operazione "Strade Nuove" per riparare il manto stradale della vie della Capitale. La conferma che il lavoro da fare è molto, l'ha data anche lo stesso Szczesny che, in occasione della domanda al compagno, si è messo a saltellare sullo sgabello e ad imitare un automobilista in macchina. In attesa del lavoro della giunta comunale, Dzeko si prepara a rientrare in campo dopo il problema al polpaccio che lo ha fatto rimanere fuori in occasione della sfida contro la Juventus. Il giocatore di Spalletti, nelle scorse ore, si è allenato duramente a Trigoria per riprendersi dall'infortunio. Dovesse scendere in campo con il Chievo, nell'ultima gara casalinga della stagione, il bosniaco arriverebbe a 50 gare stagionali con la Roma: un traguardo mai raggiunto in carriera, così come le 27 reti segnate in un solo torneo.