in foto: Davide Nicola in sella alla sua bici – Fonte: Sky

Il personale Giro d'Italia di Davide Nicola, scattato il 9 giugno dallo Stadio Comunale Ezio Scida, sta proseguendo senza intoppi e sta facendo il pieno di consensi città dopo città. Il tecnico del Crotone, che sta pagando la promessa fatta prima della fine del campionato ("Se ci salviamo, torno a Torino in bicicletta"), è transitato nelle ultime ore anche da Osimo dove faceva tappa il giro d'Italia Under 23. A riceverlo il giornalista sportivo Marino Bartoletti, che ha consegnato all'allenatore rossoblu la maglia rosa. Dopo il momento suggestivo della consegna, Nicola è tornato a pedalare verso Ancona insieme ad un accompagnatore d'eccezione: il commissario tecnico della nazionale di ciclismo Davide Cassani. "Lo convoco in nazionale – ha dichiarato il ct a Sky – Complimenti, sta facendo un vero e proprio giro d'Italia. Una grande impresa".

Da Livorno fino a Torino.

Supportato nella sua iniziativa dalla AIFVS (Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada) e dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), Davide Nicola si è fermato anche a Civitanova Marche dove ha incontrato Marina Romoli, vice campionessa mondiale in linea tra le juniores nel 2006 che, per un incidente in allenamento, ha perso l'uso delle gambe. L'allenatore del Crotone si è inoltre recato a Filottrano, il paese dove è morto Michele Scarponi: "E' stata un'emozione forte – ha dichiarato il tecnico – Ed è bello vedere il tributo che la gente gli riconosce". Dopo la sosta a Jesi, Nicola ed il suo team si sposteranno da Ancona a Livorno, percorrendo 360 km. Dal capoluogo toscano ripartirà la pedalata in direzione Torino. Nel mezzo ci sarà la tappa di Genova, prima del grande finale previsto per il 17 giugno con l'arrivo al nuovo Filadelfia.