Il derby Milan-Inter 3-0 non verrà ricordato solo per il punteggio, ma anche per le sue coreografia. I tifosi rossoneri si sono letteralmente scatenati. Anche prima della gara il loro morale era altissimo.

Bersaglio principale, come ampiamente prevedibile, Leonardo, anche se l'incitamento a Pato (nella foto) sembra profetico. L'allenatore dell'Inter è stato al Milan per oltre un decennio. Come si sa, quasi tutti i grandi amori sfociano nell'odio. "Leonardo giuda bastardo", si legge in uno striscione. "Leonardo da Vinci; Leonardo da Perdi", troviamo scritto nel più simpatico. Ma il riferimento principale al genio del Rinascimento (omonimo del brasiliano) è dato dalla coreografia dell'"Ultima cena" (al posto del vino la birra) accompagnata dallo striscione chiarificatore: "Giuda interista".

coreagrafia milan inter

Insomma, i tifosi rossoneri sono stati quasi monotematici. Chissà, dopo la vittoria di sabato sera, potrebbe essere meno arrabbiati con Leo. Il quale, nei derby, ha confermato di non essere proprio fortunato. Tra Milan e Inter ha accumulato 3 sconfitte in 3 partite; le sue squadre hanno subito 9 gol e ne hanno realizzato zero.

Gli striscioni, ma anche gli insulti, non hanno fatto arrabbiare Leo più di tanto. Il tecnico nerazzurro non ha voluto commentare, ma si è limitato a dire che nel mondo del calcio è abbastanza normale tutto quello che è successo. Da Leonardo, indubbiamente, una grande lezione di stile.