Paulo Dybala si è preso la copertina del fantastico 3-0 della Juventus al Barcellona con una doppietta magica. Ma fondamentale per il netto successo della squadra di Allegri è stato Gigi Buffon. Il portiere bianconero è stato autore di due interventi splendidi: uno su Suarez nella ripresa e soprattutto uno su Iniesta, a cui ha negato il gol quando il punteggio era ancora di 1-0. Quell’intervento SuperGigi lo ha sottolineato in un’intervista rilasciata a Sky Sport

La parata più difficile ieri l’ho fatta su Iniesta, è stata molto difficile, una parata d’istinto. É stato come un duello tra me e lui: una specie di danza dove devi capire il momento in cui devi tirare fuori l’arto. Ritengo sia stata decisiva anche per il momento della partita, visto che eravamo in vantaggio 1-0.

Applausi ad Allegri, da parte di Buffon che all’allenatore livornese dà grandissimi meriti. Perché questa Juve, che gioca con un iper offensivo 4-2-3-1, è figlia di un’intuizione del tecnico, che potrebbe portare tra le prime quattro d’Europa i bianconeri per la seconda volta negli ultimi tre anni

Rispetto ad altre squadre, la Juve per avere questi successi deve sbattersi di più, ma alla fine quando vinci forse sei ancora più soddisfatto. A quale di quelle in cui ho giocato questa Juve? A nessuna, sia come uomini che tatticamente: questa squadra è il frutto di un’intuizione prodigiosa di Allegri, che l’ha ridisegnata.

Buffon ne ha viste tante ed avendo disputato più di mille e duecento partite da professionista sa benissimo che il 3-0 non chiude definitivamente i giochi. La remuntada del Barcellona al PSG e la clamorosa sconfitta subita dal Milan nella finale di Champions del 2005 con il Liverpool rappresentano un monito importante per i Campioni d’Italia

Ho la fortuna di giocare in una grande squadra composta da campioni e se voglio continuare ad avere una reputazione importante queste parate per me devo essere la normalità. Ieri sera dopo la gara sorridevo, perché parlando con degli amici dicevo: dopo una partita simile orni a casa e hai sempre il sospetto che non sia chiusa. Abbiamo rispetto del Barcellona, soprattutto dopo la rimonta contro il PSG. E poi nel calcio ci sono state tante rimonte, penso a Milan-Liverpool o Deportivo-Milan. Per noi è un bene che quest’anno ci sia stata una grande remuntada del Barcellona. Andremo al Camp Nou, senza prosopopea, antenne belle dritte e resteremo umili.

Il capitano juventino ha parlato anche dei fatti di Dortmund. Buffon non si sbilancia, parla con grande equilibrio e soprattutto con grande rammarico delle tre esplosioni avvenute nei pressi del bus del Borussia

Non so cosa è successo a Dortmund, non so perché è successo e qualcuno magari ci dirà i motivi? Purtroppo siamo ridotti a dire questo e dobbiamo abituarci a queste situazioni e ce ne faremo una ragione, anche se purtroppo è molto strano, ed è svilente arrivare a dire questo.