Kylian Mbappé è il golden boy – considerato il valore di mercato – che il Monaco lascerà partire per una cifra vicina ai 200 milioni di euro. Da Madrid, sponda Real, ne hanno in serbo qualche spicciolo in meno… 180, così da chiudere una delle trattative più costose di questa edizione estiva di calciomercato. Un'operazione seconda solo al trasferimento di Neymar da Barcellona a Parigi ma in linea con la volontà da parte delle merengues di innestare nella rosa a disposizione di Zidane i rinforzi necessari in ottica futura.

Il 18enne attaccante francese del Principato è uno di questi: esploso nella scorsa stagione, protagonista anche in Champions, il ‘ragazzo' ha doti tattiche tali da renderlo propizio sia nei panni della prima punta sia nelle vesti dell'ala che può svariare sulla corsia mancina e sulla destra. In Francia è uno dei calciatori meno pagati della squadra (85 mila euro al mese, 10 milioni a stagione le cifre dell'ingaggio al lordo), alla ‘casa blanca' lo attende un contratto d'oro, da golden boy.

Chi farà posto a Mbappé nel Real? Bale in bilico.

Il club di Florentino Perez è ricco abbastanza da figurare tra le super potenze del calcio assieme a Barcellona e a Manchester United ma i parametri del Fair Play finanziario impongono cautela e un'attenta analisi dei costi. E' anche per questa ragione che – complice la sequenza e la frequenza degli infortuni subiti – secondo la stampa iberica la posizione di Gareth Bale – mister 100 milioni – non è più così salda.

Il gallese tormentato dagli infortuni: 17 da quando è in Spagna.

Le prime apparizioni nella tournée americana ne hanno testimoniato il ritardo di condizione accumulato nella scorsa stagione a causa dalla lesione di secondo grado al soleo della gamba sinistra. Ennesimo infortunio (il 17°, come annotato dai media) da quanto veste la maglia del Real Madrid (2013).

Bale, quanto mi costi? Dodicimila euro al minuto.

Le cifre snocciolate sono impietose e sembrano quasi voler spianare la strada alla cessione del gallese che piace a Mourinho e lo vorrebbe a Old Trafford tra le fila dei Red Devils. Bale ha disputato 149 partite, segnato 67 gol e contribuito alla conquista di ben 9 trofei da parte dei blancos (tra cui 3 Champions) ma non basta. I cento milioni di euro investiti per strapparlo al Tottenham e il suo ingaggio annuale (15 milioni) lo rendono troppo costoso a fronte di un rendimento spesso condizionato, frenato dai problemi muscolari.

Tradotto in soldoni cosa significa? Che Bale finora è costato alle merengues (come sottolineato dal quotidiano sportivo ‘As') 2 milioni di euro per ogni gol segnato, 3.5 milioni per ogni assist, 927 mila euro a partita12 mila euro per ogni minuto giocato.

Il saldo negativo: 30 milioni all'anno per un calciatore inesploso.

I blancos investono per lui circa 30 milioni di euro l'anno considerando ammortamento e stipendio lordo: numeri pazzeschi che solo una big come il Real può permettersi. Ma a Madrid sperano di non aver ancora visto il miglior Bale.