Quando il gioco si fa duro, ecco spuntare Sergio Ramos. Ancora una volta ci ha pensato il forte difensore spagnolo a risolvere i problemi del Real Madrid. Dopo la doppietta che ha permesso alle merengues di ribaltare il risultato contro il Napoli e blindare l’accesso ai quarti di finale di Champions, il centrale ha siglato il gol vittoria nel match tra il Real e il Betis valido per la 27a giornata di Liga. Una partita tutt’altro che semplice per gli uomini di Zidane che non potevano sbagliare per approfittare dell’inaspettato ko del Barcellona sul campo del Deportivo nel pomeriggio. Il 2-1 dei campioni d’Europa ha permesso loro di scavalcare i blaugrana e riprendersi la vetta della Liga con due punti di vantaggio e una partita in meno.

Eppure la serata del Real era iniziata nel peggiore dei modi. Dopo le schermate iniziali a trovare il vantaggio sono stati gli ospiti grazie ad una clamorosa papera del portiere Navas. L’estremo difensore su un tiro tutt’altro che irresistibile di Sanabria, si è reso protagonista di un goffo errore trascinandosi addirittura in rete il pallone. I padroni di casa si sono riversati in avanti e a 4’ dal fischio finale del primo tempo sono riusciti a trovare il pareggio grazie al solito Ronaldo: cross dalla sinistra di Marcelo e precisa deviazione di CR7 che ha firmato il 19° gol del suo campionato. Nella ripresa il Betis ha affrontato a viso aperto il Real senza correre particolari rischi, fatta eccezione al 76’ per un tentativo di Ronaldo che ha spedito il pallone fuori di pochissimo.

3’ più tardi è arrivata la svolta della partita con i biancoverdi che sono rimasti in 10 per l’espulsione per doppio giallo di Piccini. L’assalto finale del Real Madrid che ha rischiato anche di capitolare, con Sanabria disinnescato da Navas, è stato così premiato dal 10° gol stagionale di Sergio Ramos (l’8° di testa) che ha di fatto consegnato a Zidane 3 punti che potrebbero rivelarsi decisivi nell’economia del campionato.