La Juventus per la seconda volta negli ultimi tre anni non è riuscita a conquistare la Supercoppa Italiana. Esattamente come è accaduto due anni fa i bianconeri a Doha sono stati sconfitti ai calci di rigore. Dopo il Napoli, in Qatar ha fatto festa il Milan, che ha sfruttato la traversa di Mandzukic, la precisione dei suoi rigoristi e la grande parata di Donnarumma su Dybala. La festa è stata allegra e bella per il Milan, che non vinceva un trofeo da cinque anni. La sconfitta invece è stata cocente per i bianconeri che volevano aggiungere un altro trofeo nella propria ricchissima bacheca. Il ko ha fatto arrabbiare e non poco il tecnico Allegri, che dopo i calci di rigore, è andato su tutte le furie. Il livornese se l’è presa con i suoi giocatori e si è sfogato con l’a.d. Marotta e il suo braccio destro Paratici.

Un video pubblicato in rete da un utente ha immortalato il tecnico campione d’Italia davvero furente e con un’espressione feroce. E secondo quanto riferisce il Corriere della Sera l’allenatore in quel video riferendosi ai calciatori avrebbe detto: “Andrebbero presi a calci nel c…”. L’arrabbiatura di Allegri nasce non solo per la sconfitta, ma per il comportamento che i suoi ragazzi hanno avuto durante la partita, forse giocata con un’eccessiva sufficienza. Dopo il gol dell’1-0 di Chiellini, la Juve ha lasciato campo al Milan che avrebbe potuto chiudere molto prima dei rigori la partita.

Allegri parlando dopo il match pur confermando la frase ‘incriminata’, ha provato a sviare con una battuta: “Se ho detto quella frase? Si, ma scherzavo. Anche perché i ragazzi hanno disputato un’annata straordinaria”. Successivamente dopo aver sbollito la rabbia e dopo aver parlato con i suoi dirigenti e forse con qualche senatore ha dichiarato: “Sono molto arrabbiato per quello che è successo, soprattutto per la lettura della partita. Bisognava essere più attenti in difesa”.