in foto: Gabriel Jesus in compagnia della mamma (foto Instagram dejesusoficial)

3 gol in 3 partite di Premier. Ci ha messo poco, anzi pochissimo Gabriel Jesus per conquistare la vetrina in Premier League e confermarsi uno dei principali talenti del palcoscenico calcistico internazionale. Pep Guardiola e il Manchester City non possono che ritenersi estremamente soddisfatti per l’impatto del classe 1997 brasiliano con il calcio inglese. Tra i segreti del rendimento del giovane talento della Seleçao c’è la costante presenza della famiglia a supporto, e in particolare della mamma. Vera Lucia Diniz Gesù segue da molto vicino la carriera del suo rampollo, al punto da ricoprire un ruolo principale anche nella gestione dei suoi guadagni.

Una mamma boss per Gabriel Jesus.

Secondo quanto rivelato dalla stampa inglese e in particolare dal Daily Mail infatti la donna, che ha un rapporto simbiotico con il calciatore, ne gestisce anche il ricchissimo stipendio: al figlio infatti la signora Vera passa solo lo stretto indispensabile, ovvero la cifra di cui ha bisogno per vivere, non di più. Il motivo è legato alla volontà di far “tenere i piedi per terra” ad un ragazzo che potrebbe avere delle difficoltà a gestire cifre da capogiro dopo un’infanzia difficile. Non bisogna dimenticare infatti che la donna ha cresciuto i suoi 4 figli, da sola in un quartiere poverissimo di San Paolo.

Controllo totale anche sulla vita privata.

Ecco allora spiegato il motivo del suo legame fortissimo anche con Gabriel Jesus che l’ha definita, utilizzando una metafora calcistica, come “Il difensore più difficile che abbia incontrato sulla mia strada”. La donna infatti non si limita a gestire gli aspetti economici legati alla carriera dell’attaccante del City ma anche la sua vita privata, compresa l’alimentazione e le amicizie, senza trascurare i suoi rapporti con l’altro sesso. Una “donna guerriero” che si è trasferita in Inghilterra proprio per non lasciare il giocatore impedendogli così di bere alcolici, fumare ed entrare in contatto con potenziali Wags.

Il messaggio alle Wags.

A tal proposito Vera Lucia ha dichiarato: “Le fidanzate devono vivere secondo le mie regole. Esigo rispetto perché ho cresciuto i miei figli da sola con l’aiuto di Dio. Gabriel deve abbassare la testa quando gli parlo, pretendo il rispetto. Lui è sempre stato malizioso ma non mi ha mai mancato di rispetto”. E la punta dal canto suo a Yahoo Brasile non sembra troppo dispiaciuto dalla presenza costante della madre, al punto da vantare un tatuaggio che recita: “Ogni passo che faccio, ogni strada che faccio, ogni percorso ho scelto, la tua mano mi guiderà, Vera Lucia”.

I consigli per crescere anche in campo.

E quest’ultima non si limita a dare consigli sulla vita privata del ragazzo, ma giudica anche le sue prestazioni in campo, al punto da guadagnarsi il soprannome di Marcelo Oliveira (il nome del direttore del club) ai tempi dell’esperienza al Palmeiras per la sua ingerenza. La donna infatti ha spesso dato delle dritte al suo rampollo sul come muoversi in campo, consigliandoli determinati atteggiamenti, soprattutto per evitare le trappole del fuorigioco. Insomma molto più di una mamma per un ragazzo che per lei prova solo riconoscenza: “Quando ero più piccolo ho sempre visto i miei amici con le loro madri e padri, e mi sentivo geloso non avendo un papà vicino. Ma questo poi è diventato impossibile grazie ad una mamma che si prende sempre cura di te e dei tuo fratelli nel modo in cui ha fatto lei. Mi ha sempre sostenuto, picchiandomi quando serviva. Per me è sempre stata mia madre e mio padre”.