Brutto infortunio per Nicolò Zaniolo nel corso di Roma-Juventus. Il centrocampista della Roma e della Nazionale è stato costretto a lasciare il campo dopo 33 minuti a causa di in brutto infortunio, presumibilmente al ginocchio sinistro. Zaniolo, nel tentativo di dribblare De Ligt in velocità, è franato al suolo dopo una brutta torsione del ginocchio. Impietosa l'immagine delle sue lacrime mentre usciva in barella del terreno di gioco, tra gli applausi dell'Olimpico. Il suo posto è stato preso da Cengiz Under. Ironia della sorte, pochi minuti prima una problematica simile era occorsa a Merih Demiral sul versante opposto: anche il giocatore turco della Juventus ha abbandonato la partita anzitempo a causa di un infortunio al ginocchio.

Roma in ansia per l'infortunio di Zaniolo

C'è preoccupazione in casa Roma per l'infortunio di Zaniolo. Per la dinamica e per la reazione del giocatore, scoppiato in lacrime pochi secondi dopo essere finito a terra. In attesa degli esami post-partita, che daranno informazioni più precise, sembra essere un problema di natura traumatica, con ogni probabilità al ginocchio destro, che ha apparentemente ceduto mentre l'ex giocatore dell'Inter tentava di superare De Ligt in dribbling. Zaniolo ha lasciato l'Olimpico a partita ancora in corso ed è stato accompagnato a Villa Stuart per tutti gli approfondimenti del cas0. Il giocatore, dopo un rapido consulto, ha lasciato la struttura senza rilasciare dichiarazioni.

Roma, la maledizione degli infortuni al ginocchio

La Roma trema, pensando a quanto potrebbe essere pesante un grave infortunio per Zaniolo (diventerebbe una defezione pesante anche in vista dell'Europeo per la Nazionale). I giallorossi negli ultimi anni, molto più di tanti altri club, hanno dovuto fare i conti con una serie impressionante di infortuni seri al ginocchio: da Strootman a Florenzi, passando per Rudiger, Karsdorp, Pellegrini, Mario Rui e Zappacosta, spesso i giallorossi si sono ritrovati a dover fare i conti con traumi di una certa gravità. E sperano che il prossimo di questa lista non sia proprio Nicolò Zaniolo.