calcio

Dopo una carriera costellata di gol, prodezze e delusioni, Riccardo Zampagna, detto anche "Riccardo cuor di leone", lascia il calcio giocato a 36 anni, dopo aver disputato 10 partite in questa stagione con la Carrarese, siglando quattro marcature.

Il ritiro di Zampagna è apparso piuttosto inaspettato, visto il gran periodo di forma che stava attraversando, ma la decisione è arrivata inesorabile, e l'ex attaccante di Messina ed Atalanta, dopo aver marcato 476 presenze, tra professionisti e non (di cui 49 in Serie A), ha rilasciato una lettera dedicata alla società e ai tifosi, senza però spiegare i motivi del ritiro: «Sono molto dispiaciuto di lasciare il calcio, soprattutto in un momento così bello per la Carrarese. Ho trovato e conosciuto una città, delle persone e dei tifosi superbi. In soli tre mesi sono tornato quel giocatore importante che conoscevo. Per tutto questo vi ringrazio. Mi scuso in primis con Nelso Ricci; spero che questa mia decisione non rovini il nostro rapporto, basato sui valori umani autentici. Mi scuso con la società, con la città e con i tifosi carrarini. Sono certo che comunque la Carrarese saprà raggiungere traguardi importanti anche senza di me. Il calcio è un gioco di squadra e questo è un gruppo molto solido. Con enormi valori sia umani che tecnici. Sono onorato di essere stato il loro capitano; vorrei ringraziare tutti i compagni per i momenti intensi e speciali trascorsi insieme. Forza Carrarese forza ragazzi…non mollate mai!»