I nerazzurri a Praga – Foto da Twitter Inter FC
in foto: I nerazzurri a Praga – Foto da Twitter Inter FC

Le vittorie di Atalanta e Juventus, che nelle scorse ore avevano battuto Dinamo Zagabria e Atletico Madrid conquistando l'accesso agli ottavi di finale, non hanno portato bene ai ragazzi dell'Inter Under 19. Nel penultimo match di Youth League, che si è giocato nelle scorse ore nell'impianto situato ad Horni Pocernice (uno dei distretti di Praga), la squadra di Armando Madonna è stata infatti travolta per 4-1 dai ragazzi dello Slavia Praga.

Nonostante il vantaggio realizzato da Matias Fonseca, figlio dell'indimenticato Daniel e grande protagonista nella scorsa partita contro il Borussia Dortmund con una tripletta, i nerazzurri hanno dovuto abbassare la testa di fronte all'avversario e soprattutto davanti alla qualità e alla tecnica di João Felipe Silva Estevam Aguiar: stellina brasiliana capace di segnare tre gol, prima del sigillo finale di Cerv.

lasicki non basta

La chance nerazzurra e il tonfo del Napoli

Grazie alla sconfitta del Barcellona, che ha perso in casa con il Borussia Dortmund, l'Inter rimane comunque padrona del proprio destino in occasione dell'ultimo turno di Youth League. La formazione nerazzurra potrà infatti giocarsi il passaggio agli ottavi di finale contro i blaugrana (già fuori da tutto) nella sfida del prossimo 10 dicembre allo stadio ‘Breda': situato a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano e pochi chilometri dal centro sportivo nerazzurro.

Era invece già fuori da tutto il Napoli di Roberto Baronio, che ha rimediato una brutta figura in Inghilterra nel match con il Liverpool. La squadra partenopea è stata infatti umiliata dai Reds che hanno vinto per 7-0 al termine di una partita senza storia cominciata con la rete al quarto minuto del centrocampista Cain e chiusa al 63esimo con il settimo sigillo del 18enne media Longstaff. Nell'ultimo impegno di Frattamaggiore con il Genk, gli azzurri dovranno salvare l'onore cercando di conquistare la prima vittoria nel girone.