Non è un momento particolarmente felice per Heung-min Son. Nonostante la larga vittoria contro la Stella Rossa, l'attaccante sudcoreano è infatti ancora scosso dal fallo che ha portato alla terribile frattura della caviglia destra di Andre Gomes. L'attaccante degli Spurs, che anche in occasione del gol segnato a Belgrado ha voluto mandare un messaggio di scuse al collega infortunato, lo ha rivelato in un'intervista concessa ad un tabloid londinese.

"Prima di prendere l'aereo per la trasferta di Belgrado, gli ho inviato un sms per dirgli che ero davvero dispiaciuto e mi ha risposto – ha spiegato il giocatore di Pochettino – Mi sento ancora scosso, nel calcio possono accadere episodi del genere ma nessuno poteva mai immaginare questo. Sono triste per essere stato coinvolto, sono stati giorni difficili".

L'obiettivo di Heung-min Son

Atteso dalla partita di Premier League contro lo Sheffield United, in programma nelle prossime ore a Londra, Heung-min Son vuole comunque cercare di scendere in campo senza farsi troppo condizionare: "Io voglio giocare sempre, voglio aiutare la squadra anche se sono ancora scioccato. Non sono però il tipo da trovare scuse. Voglio essere sempre presente e coinvolto in ogni partita".

"Giocare a calcio è ciò che devo fare, ciò che amo fare – ha concluso l'attaccante del TottenhamMi rendo conto di quanto sono fortunato. Certo, Gomes ha subìto un brutto infortunio ma le persone intorno a me mi hanno inviato messaggi davvero molto forti. I miei compagni di squadra e persino i tifosi dell'Everton, così come quelli del Tottenham e della Corea del Sud. Sono davvero molto grato a tutti per questo supporto. Voglio ripagare sul campo le persone che mi sono state vicine e voglio rispettare anche lo stesso Andre Gomes, è così che dimostro il rispetto, lavorando più duramente che in passato".