Il problema del razzismo è sempre più serio, in ogni angolo d’Europa si ascoltano cori vergognosi. Gli ultimi esempi quelli di Kean e Matuidi, offesi in Cagliari-Juventus, e dei giocatori della nazionale inglesi insultati a Montenegro. In Inghilterra si dibatte molto su questo tema e lo si fa ulteriormente dopo un video che è circolato in rete in cui un gruppetto di tifosi del Chelsea definisce bombarolo Mohamed Salah. Il Liverpool è sceso in campo e con un comunicato ha mostrato tutta la sua indignazione.

Il video contro Salah e la risposta del Liverpool

In Inghilterra c’è grande indignazione per questo video in cui si vedono e ascoltano dei tifosi del Chelsea intonare un coro contro Mohamed Salah, che viene definito un ‘bomber’, cioè bombarolo per via della sua fede islamica. Il Chelsea analizzando il video ha identificato questi tifosi e li ha banditi da Stamford Bridge. Il Liverpool ha ringraziato i Blues per la rapidità con cui è intervenuto, ma chiede un aiuto maggiore, considerato anche che domenica c’è Liverpool-Chelsea. Questo il comunicato dei Reds:

Il video che circola in rete, che mostra vili cori discriminatori indirizzati a un nostro giocatore, è pericoloso e disturbante. In questa stagione abbiamo già assistito a ripugnanti episodi di discriminazione negli stadi in Inghilterra, in Europa e in tutto il mondo; atti registrati e pubblicati attraverso vari device. Siamo anche testimoni di numerosi e odiosi attacchi sui social. Questo tipo di comportamento va chiamato per quello che è: puro e semplice fanatismo. Il Liverpool Football Club ritiene che sia dovere delle autorità intervenire urgentemente con tutte le procedure necessarie a identificare e punire chiunque commetta un crimine d’odio. Nel calcio e nella società civile non c’è spazio per queste azioni. Le vittime di tutto questo non sono solo gli individui, ma tutta la collettività, quindi c’è bisogno di una decisa reazione. Per quanto concerne quest’ultimo incidente, il club sta lavorando con la polizia per accertare i fatti attorno a questo filmato, al fine di identificare i singoli soggetti. Inoltre, stiamo collaborando col Chelsea Football Club sulla faccenda. Ringraziamo il Chelsea per la loro condanna e il loro impegno ad agire immediatamente per individuare i responsabili.

Il Sun attacca il Chelsea

I media in Inghilterra stanno parlando moltissimo di questi casi di razzismo. Il Sun, con un editoriale, ha preso posizione contro i tifosi del Chelsea che in questa stagione più volte si sono resi protagonisti di cori vergognosi sia in patria che in Europa League:

Il Chelsea ha un grave e radicato problema generazionale con il razzismo. Questi tifosi del Chelsea odiano i neri. Questi tifosi del Chelsea odiano gli ebrei. Questi tifosi del Chelsea odiano i musulmani. Anche se il loro club ha giocatori neri e musulmani. Anche se il miliardario che ha trasformato le loro fortune è ebreo. Non è un problema della società tutta, chiamiamolo per quello che è: è un problema del Chelsea. Al Chelsea non possono nascondersi dietro scuse di ignoranza […]. Gli spalti devono essere chiusi, lo Stamford Bridge deve essere chiuso e devono essere tolti dei punti. Ci viene sempre detto che la maggioranza dei tifosi del Chelsea odia il razzismo. E ora è il momento per loro di dimostrarlo.