Il Bologna fa suo il derby in rimonta. La squadra di Sinisa Mihajlovic ha vinto in casa della Spal per 3 a 1 e dopo l'iniziale svantaggio i rossoblù hanno mostrato le loro qualità riuscendo ad avere la meglio sugli uomini di Leonardo Semplici colpendoli nel loro momento migliore. Dopo due pareggi e una sconfitta nelle ultime tre gare i rossoblù hanno espugnato il Paolo Mazza il rimonta grazie all'autogol di Vicari e alle reti di Barrow e Poli nella ripresa. La vittoria di Bergamo non ha avuto l'effetto sperato sulla squadra del presidente Walter Mattioli, che pur giocando una buona gara ha perso un'importante occasione per tirarsi fuori dalla zona retrocessione.

Petagna illude la Spal, il Bologna ribalta il derby

Gli estensi si sono portati in vantaggio con un calcio di rigore di Andrea Petagna al 23′ su calcio di rigore: il fallo di Paz su Di Francesco è stato rivisto al VAR da Fabbri, che prima non aveva concesso la massima punizione e poi è tornato sui suoi passi. L'esultanza del Mazza è durata pochissimo, visto che al 24′ su un cross di Soriano dalla destra è arrivata l'autorete di Francesco Vicari che ha rimesso in equilibrio il match. I padroni di casa hanno spinto sull'acceleratore e, dopo il brivido del rigore concesso e poi non assegnato per un presunto fallo di Berisha su Santander, si sono visti togliere il punto del vantaggio a pochi passi dalla linea da Tomiyasu.

Barrow e Poli colorano il derby di rossoblù: finisce 3-1

Nella ripresa il Bologna ha colpito la Spal nel suo momento migliore. Al 59′ Musa Barrow, pochi secondi dopo il suo ingresso in campo al posto di Santander l'ex punta dell'Atalanta, ha siglato il suo primo gol con la maglia rossoblù e ha ribaltato il derby del Mazza: alla prima palla toccata è arrivato il primo gol per il nuovo attaccante felsineo che ha esultando inchinandosi ai tifosi del Bologna dopo aver controllato una respinta corta di Igor e battuto Berisha con un tiro piazzato sotto l’incrocio. Passano pochi minuti e arriva la parola fine sulla gara: Andrea Poli ha chiuso una bell'azione della squadra felsinea sulla destra e ha dovuto solo insaccare in rete un cross basso di Soriano.

Nel finale Semplici ha mandato in campo Paloschi e Floccari per aumentare il peso offensivo della sua squadra ma non è bastato per determinare l'assalto finale e riaprire il match: il Bologna si conferma squadra da trasferta, visto che la sua ultima vittoria era arrivata a Lecce, mentre la Spal non riesce a far valere il "fattore Mazza" quest'anno (solo due vittorie, l'ultima con il Parma il 5 ottobre 2019).

Il tabellino di Spal-Bologna

RETI: 23′ Petagna, 24′ Vicari (OG), 59′ Barrow, 62′ Poli.

SPAL (3-5-2): Berisha; Cionek (46’ Bonifazi), Vicari, Igor; Strefezza, Dabo, Valoti (73′ Paloschi), Missiroli, Reca; Di Francesco (80′ Floccari), Petagna. A disposizione: Thiam, Letica, Felipe, Bonifazi, Salamon, Tomovic, Cannistrà, Tunjov, Jankovic, Murgia. Allenatore: Leonardo Semplici.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Paz, Mbaye; Poli (81′ Svanberg), Schouten; Orsolini (70′ Skov Olsen), Soriano, Palacio; Santander (58′ Barrow). A disposizione: Sarr, Da Costa, Boloca, Corbo, Dominguez. Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

ARBITRO: Michael Fabbri.