Sossio Aruta torna in campo a 49 anni (50 li compirà a dicembre). L'ex attaccante di Savoia, Cosenza, Benevento, Ascoli, Frosinone, Pescara, Fermana, Taranto rimette le scarpette ufficialmente ed è pronto alla nuova avventura nel calcio dilettantistico. Gli stimoli sono gli stessi, la voglia di stupire anche. A spingerlo è soprattutto la passione per il rettangolo verde che lo ha accompagnato nel corso della carriera di bomber che sa quanto è dura la gavetta e quanto possono essere "spietati" i marcatori nel calcio minore. Sudore e sacrificio, gol a grappoli: per l'ariete originario di Castellammare di Stabia, abituato a un trend del genere, cosa volete che sia ripartire ancora una volta? E così ha detto sì al Mesagne – società pugliese che milita nel campionato di Eccellenza regionale – che ha deciso di puntare su di lui, reduce da un'avventura con la casacca di un altro club pugliese, il Grottaglie.

Il Mesagne Calcio (Atl. Veglie) comunica l'acquisto di Sossio Aruta, attaccante, classe 1970 – si legge nella nota ufficiale della società -. Soprannominato Re Leone, ha giocato con diverse squadre, segnando più di 380 gol tra professionisti e dilettanti. La parte più significativa della sua carriera è stata l'esperienza biennale con l'Ascoli in Serie C1. Tuttavia ha disputato anche alcune partite in Serie B con il Pescara. Tra le altre squadre, ha giocato anche nel Benevento, nel Cosenza, nel Frosinone, e tra il 1993 ed il 1996 gioca con la maglia del Taranto tra la Serie D e la C2, segnando 46 goal in 90 match.

Il debutto in Europa League con il Tre Fiori

Il nome di Sossio Aruta era venuto alla ribalta per l'ultima volta nel 2018 quando con il Tre Fiori (club di San Marino) aveva debuttato in Europa League: soddisfazione doppia per aver giocato nei preliminari della Coppa e per aver battuto la formazione gallese del Bala Town. Una piccola gioia a corredo delle due Coppe Titano (una sorta di Coppa Italia sammarinese) e del titolo di capocannoniere che risale a circa dieci anni fa sempre nello stesso club.

Aruta in tv tra Campioni, Uomini e Donne, Temptation Island

L'esperienza da calciatore, però, ha fatto il paio anche con la notorietà arrivatagli con la televisione e la partecipazione ai programmi come "Campioni" (il reality sul mondo del calcio girato all'interno dello spogliatoio del Cervia, la squadra allenata dal vulcanico Ciccio Graziani), "Uomini e Donne" e "Temptation Island".