Le Qualificazioni a Euro 2020 termineranno la settimana prossima. Nella serata di Martedì 19 novembre conosceremo 20 delle 24 squadre che disputeranno gli Europei. Le squadre mancanti usciranno dai playoff in programma nel mese di marzo, ma molto presto e precisamente sabato 30 novembre si terrà il sorteggio della fase a gironi di Euro 2020. Le regole di questo sorteggio sono diverse dalle solite. La prima pregiudiziale non è il ranking. Le nazionali dei paesi ospitanti giocheranno in casa e per questo alcune squadre conoscono, o conosceranno a breve, il proprio raggruppamento ben prima del sorteggio,

Quando si svolge il sorteggio e quali squadre sono già a Euro 2020

Il sorteggio della fase finale di Euro 2020 si terrà al ROMEXPO di Bucarest sabato 30 novembre alle ore 18. Finora ci sono già sei squadre qualificate: Belgio, Italia, Russia, Polonia, Ucraina e Spagna. Entro martedì ne arriveranno altre quattordici squadre, saranno incluse Inghilterra, Olanda, Francia, Portogallo e Germania.

Come funziona il sorteggio di Euro 2020

Le 20 squadre qualificate più le quattro che usciranno dai playoff verranno inserite in sei gironi da quattro squadre. Sono dodici le città che ospiteranno l’Europeo e le nazionali dei paesi ospitanti se qualificate giocheranno tutte in casa. Prima del sorteggio saranno annunciate limitazioni e criteri relativi alle fasce, sicuramente non potranno essere inserite nello stesso girone la Russia e l’Ucraina.

Quali sono le nazionali che conoscono già il proprio girone

Le nazioni ospitanti giocheranno in casa e verranno assegnati a un determinato girone. Esempio, il Gruppo A si gioca a Roma e Baku. L’Italia giocherà nella Capitale, gli azeri invece non sono qualificati, anche se potrebbero farcela tramite i playoff. La Russia già qualificata sarà nel Gruppo B, che prevede partite a San Pietroburgo, mentre l’Inghilterra quando avrà la certezza di essere qualificata sarà già inserita nel Gruppo D.

Gruppo A: Italia, Azerbaigian
Gruppo B: Russia, Danimarca
Gruppo C: Olanda, Romania
Gruppo D: Inghilterra, Scozia
Gruppo E: Spagna, Repubblica d'Irlanda
Gruppo F: Germania, Ungheria

Come vengono stabilite le fasce

Quindi classifica alla mano ci sono otto nazionali, se non addirittura nove, che hanno o avranno la certezza di giocare in casa Euro 2020, almeno nella fase a gironi. Tutte le altre dovranno essere sorteggiate e dovranno essere divise in fasce che si basano sulla classifica generale delle Qualificazioni Europee e che viene determinata così:

a) posizione finale del girone; b) punti; c) differenza reti; d) gol segnati; e) gol segnati fuori casa; f) numero di vittorie g) numero di vittorie esterne; h) minor numero di punti per sanzioni disciplinari (3 punti per espulsione o doppia ammonizione, 1 punto per ammonizione per giocatore in una singola partita)
i) posizione nella classifica generale della UEFA Nations League. Mentre le vincitrici agli spareggi saranno in quarta fascia.

Quale potrebbe essere il girone dell’Italia

Considerando le classifiche attuali dei vari gironi la nazionale di Mancini potrebbe pescare malissimo. Perché in linea teorica in seconda fascia potrebbero esserci la Francia campione del mondo e il Belgio di Lukaku e in terza addirittura i campioni in carica del Portogallo capitanati da Cristiano Ronaldo. Sarebbe un girone da incubo, anche se quattro delle terze vengono ripescate. In seconda fascia forse anche la Croazia, mentre in terza attenzione alla Svezia.