Il secondo round della battaglia contro la leucemia si è concluso. Sinisa Mihajlovic è stato dimesso dall'Ospedale Sant'Orsola di Bologna dopo aver completato il secondo ciclo di cure. Già domenica scorsa l'allenatore serbo aveva ricevuto l'ok dei medici per lasciare la struttura e seguire dal vivo la sua squadra al Dall'Ara nel confronto contro la Lazio. Mihajlovic che aveva completato la prima sessione di terapie il 28 agosto, era tornato nel nosocomio il 9 settembre.

Sinisa Mihajlovic dimesso dall'Ospedale Sant'Orsola dopo il secondo ciclo di cure contro la leucemia

Sinisa Mihajlovic può tornare a casa per ora. L'allenatore serbo ha completato il secondo ciclo di cure contro la leucemia ed è stato dunque dimesso dall'Ospedale Sant'Orsola di Bologna in cui era ricoverato dal 9 settembre. Il mister in quella data era tornato a sottoporsi alle terapie, dopo i 44 giorni del primo ciclo, iniziato il 15 luglio e ultimato il 28 agosto. Già nella giornata di domenica Mihajlovic aveva ricevuto il via libera dei medici che lo stanno seguendo, dopo i controlli ematici del caso, per andare al Dall'Ara e assistere in panchina alla sfida tra il suo Bologna e la Lazio, match in cui ha militato a lungo in passato.

Come sta Sinisa Mihajlovic, le condizioni del tecnico

Come sta Sinista Mihajlovic? Quali sono le condizioni del mister che sta combattendo una durissima battaglia contro la leucemia? I medici hanno confermato che i valori dell'ex calciatore serbo sono in linea con le aspettative. Una situazione che oltre a consentirgli di presentarsi domenica scorsa al Dall'Ara, nel giorno delle celebrazioni dei 110 anni del club, gli ha permesso di lasciare l'Ospedale Sant'Orsola per tornare nella sua residenza. Non è da escludere che nelle prossime giornate possa anche dirigere alcune sedute d'allenamento dei rossoblu. C'è fiducia anche sulla sua presenza in panchina al ritorno in campo dopo la sosta per gli impegni delle nazionali: Sinisa Mihajlovic potrà seguire il suo Bologna all'Allianz Stadium nella sfida contro la Juventus. Il tutto prima di tornare in ospedale per la nuova fase delle cure.