Un altro gol ‘fantasma’ in Serie B e un’altra volta il ‘fattaccio’ si è verificato allo Stadio San Vito – Marulla di Cosenza, dove la squadra di casa è stata sconfitta per 1-0 nel derby dal Crotone, che sfruttando la mancanza della goal line technology e pure del VAR, che verrà sperimentato in questo campionato nelle prossime settimane, conquista tre punti fondamentali nella corsa alla promozione in Serie A.

Cosenza-Crotone 0-1

La partita tra le due società calabresi è finita 1-0, hanno vinto quelli messi meglio in classifica, che hanno festeggiato grazie a un gol di Messias al 12’. Tre punti che regalano il derby al Crotone che si rifà sotto al Pordenone, che ora ha un vantaggio minimo nella lotta al secondo posto, l’ultima che dà la promozione diretta.

La parata di Cordaz.
in foto: La parata di Cordaz.

Il gol fantasma di Sciaudone in Cosenza-Crotone

Al 71’ del derby di Calabria il Cosenza attacca vuole il gol del pareggio, arriva un cross dalla fascia, Sciaduone si inserisce molto bene colpisce di testa da buona posizione, Cordaz con un grande intervento respinge, il gioco continua, i calciatori della squadra di casa protestano, dicono che quel pallone ha oltrepassato completamente la linea, per l’arbitro non è così. Riguardando le immagini si vede però che il pallone era entrato completamente in rete. La VAR non c’è, la goal line technology nemmeno, la sperimentazione è pronta a partire, ma sarà comunque tardi.

Il gol non gol di Cosenza-Empoli

Meno di un mese fa, esattamente il 26 dicembre, sempre a Cosenza era successo un episodio simile. La squadra di casa conduceva 1-0 con l’Empoli che riuscì a trovare il pari con Ricci, che calciò in modo meraviglioso dalla distanza, il pallone superò il portiere avversario e rimbalzò all’interno della linea di porta, nessuno però vide quel gol. In quel caso la beffa fu enorme per l’Empoli.

Il gol fantasma di Ricci.
in foto: Il gol fantasma di Ricci.