Dopo la vittoria all'esordio con il Frosinone e la sconfitta di Pescara, il Pordenone ha fatto suo l'anticipo della terza giornata di Serie B 2019/2020 battendo per 1-0 alla Dacia Arena lo Spezia di Italiano. La squadra di Attilio Tesser ha sfruttato al meglio il fattore e ha sei punti in casa nelle prime due gare: a decidereil match è stato un colpo di testa di Alberto Barison, che è saltato più in alto di tutti e ha insaccato alle spalle di Scuffet un cross dalla destra di Burrai. La squadra ligure si è resa pericolosa nel primo tempo con Ricci e Capradossi e al 90′ ha messo a referto anche un possesso palla maggiore ma pesa l'errore di Maggiore, che dall'area piccola non inquadra la porta. È il secondo stop consecutivo per il club ligure dopo quello casalingo col Crotone. Nemmeno l’assalto finale riesce a scongiurare la sconfitta dello Spezia.  Decisiva la rete del centrale difensivo al 49′, implacabile in casa come all'esordio con il Frosinone, e così i ragazzi di Attilio Tesser volano a 6 punti come Salernitana, Perugia e Entella, che hanno una partita in meno.

Da sottolineare le prove di Burrai, Gavazzi, De AgostiniMonachello, che ha fatto una partita di grande sacrificio soprattutto nel finale per far respirare i compagni procurandosi calci piazzati lontano dalla porta di Di Gregorio.

Il tabellino  di Pordenone-Spezia

RETE: 49′ Barison.

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Almici, Barison, Camporese, De Agostini; Gavazzi, Burrai, Pobega (80′ Pasa); Chiaretti (71′ Zammarini); Monachello, Candellone (65′ Ciurria). All. Tesser

SPEZIA (4-3-3): Scuffet; Vignali, Terzi, Capradossi, Bastoni; Maggiore (76′ Buffonge), M. Ricci, Mora (59′ Bartolomei); F. Ricci, Galabinov (56′ Ragusa), Gyasi. All. Italiano

Ammoniti: Galabinov (S), De Agostini (P), Mora (S), Terzi (S).