In attesa del derby veneto tra il Cittadella e il Verona che porrà un'altra pietra sulla composizione dei play-off per giocarsi un posto in Serie A, la 35a giornata ha visto il pareggio a reti inviolate della capolista Brescia, che ha impattato 0-0 in casa della Cremonese. Chi fa il colpo migliore, è il Palermo che vince (2-1 ad Ascoli) dopo tre pareggi consecutivi e riprende quota per la sfida all'ultimo secondo con il Lecce per la seconda piazza in classifica. Alle spalle dei rosanero, sempre terzi in classifica, passo in avanti dello Spezia sempre più in zona play-off. In fondo alla classifica, il Venezia resta in zona play-out a quota 35 punti ma il pareggio in extremis sul Pescara (2-2) fa sperare i lagunari che attendono l'esito delle altre gare per capire se ci si è avvicinati alla zona salvezza.

Pari Brescia, il Palermo a -1 dalla Serie A

I neo promossi del Brescia non vanno al di là dello 0-0 con la Cremonese che resta attaccata alla zona play-off a 90 minuti dalla fine della stagione. Nel derby lombardo pochissime vere emozioni,  al contrario di ciò che accade ad Ascoli dove è il Palermo a festeggiare il successo e a portarsi a -1 dal Lecce con soli 90 minuti ancora da giocare. Decisiva la rete all'86' di Haas che avvicina i siciliani al secondo posto che vorrebbe dire Serie A diretta.

Colpo Spezia, Venezia di rimonta

In Zona Play-off passo in avanti dello Spezia bravissimo a sbarazzarsi del Crotone davanti al proprio pubblico con un perentorio 2-0 a firma di Galabinov e Bidaoui. Vittoria che profuma di play-off anche per il pareggio del Pescara acciuffato nel finale dal Venezia. Disperata rimonta dei lagunari che grazie al punto conquistato hanno ancora 90 minuti per sperare di salvarsi, altrimenti sarà play-out. Decisiva la rete del definitivo 2-2 da parte di Domizzi, su rigore al 96′.

I tabellini delle partite

ASCOLI-PALERMO 1-2 (60′ Moreo, 63′ Addae, 86′ Haas)

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni; Laverone, Padella, Valentini, D'Elia; Addae (77′ Frattesi), Casarini, Cavion; Ciciretti; Ardemagni, Chajia (87′ Coly). All. Vivarini
PALERMO (4-3-1-2): Brignoli; Szyminski, Bellusci, Rajkovic, Mazzotta (90′ Aleesami); Murawski (70′ Fiordilino), Jajalo, Haas; Trajkovski; Moreo, Puscas (77′ Falletti). All. Rossi
Ammoniti: Moreo (P), Rajkovic (P), Jajalo (P), Casarini (A), Szyminski (P)

CREMONESE-BRESCIA 0-0

CREMONESE (3-5-2): Agazzi; Claiton, Caracciolo, Terranova; Mogos, Arini, Soddimo (61′ Strefezza), Castrovilli (84′ Boultam), Renzetti; Piccolo, Montalto (80′ Carretta). All. Rastelli
BRESCIA (4-3-1-2): Andrenacci; Sabelli, Gastaldello, Romagnoli, Martella; Dessena (77′ Tonali), Viviani, Dall'Oglio (61′ Ndoj); Tremolada; Morosini (66′ Rodriguez), Donnarumma. All. Corini
Ammonito: Rodriguez (B)

SPEZIA-CROTONE 2-0 (25′ Galabinov, 81′ Bidaoui)

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; Vignali, Capradossi, Terzi, Augello; Bartolomei (69′ Maggiore), Ricci, Mora; Gyasi (90′ Crimi), Galabinov, Da Cruz (79′ Bidaoui). All. Marino
CROTONE (3-5-2): Cordaz; Curado (44′ Sampirisi), Vaisanen, Marchizza; Molina, Zanellato, Barberis, Firenze (76′ Kargbo), Milic; Machach (55′ Mraz), Simy. All. Stroppa
Ammoniti: Vaisanen (C), Milic (C), Zanellato (C), Mora (S)

VENEZIA-PESCARA 2-2 (21′ Brugman, 30′ e 96′ rig. Domizzi, 75′ Mancuso)

VENEZIA (3-5-2): Vicario; Coppolaro, Modolo, Domizzi; St Clair (76′ Rossi), Segre, Schiavone, Besea (80′ Bentivoglio), Mazan; Bocalon, Di Mariano (25′ Pimenta). All. Cosmi
PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Scognamiglio, Perrotta, Del Grosso; Crecco, Bruno, Brugman; Bellini (60′ Marras), Mancuso (85′ Monachello), Sottil (78′ Capone). All. Pillon
Ammoniti: Coppolaro (V), Bocalon (V), Perrotta (P)