Dopo la prima settimana di coppe europee è ora di rituffarsi immediatamente nella Serie A che in questo week end vede in programma la 4a giornata. Turno che prenderà il via questa sera con il match della Sardegna Arena tra il Cagliari di Maran e il Genoa di Andreazzoli, antipasto di quella che è la portata principale che sarà servita sabato sera: il derby della Madonnina tra Milan e Inter.

I rossoneri di Marco Giampaolo, reduci dalla sofferta vittoria di Verona (nonostante l’uomo in più per oltre 70’), affrontano i nerazzurri che, dopo aver centrato il terzo successo in campionato (su tre gare) contro l’Udinese, hanno poi iniziato il proprio cammino in Champions League con un mezzo falso contro i cechi dello Slavia Praga capaci di fermare la corazzata di Antonio Conte sull’1-1 a San Siro dopo aver sfiorato addirittura il colpaccio (il pareggio di Barella è arrivato soltanto nei minuti di recupero).

Inter in vantaggio, il Milan non vince un derby da quasi 4 anni

Questo il quadro generale delle due squadre che domani sera (ore 21, diretta streaming su Dazn e diretta tv sul nuovo canale del pacchetto Sky Dazn 1 che sarà inaugurato proprio con questo incontro) saranno una di fronte all’altra sul terreno di gioco del Meazza e daranno vita al 171° derby della Madonnina di Serie A, il 224° considerando invece tutte le competizioni. Per quanto riguarda il massimo campionato italiano al momento in vantaggio è l’Inter con 64 successi contro i 51 del Milan (55 i pareggi) con i rossoneri a secco di vittorie da oltre tre anni e mezzo: l’ultimo successo del Diavolo in Serie A risale infatti al 31 gennaio 2016 quando si impose con un netto 3-0 grazie alle reti di Alex, Bacca e Niang. Nerazzurri davanti anche nel bilancio dei precedenti in campionato “da ospiti” a San Siro con 32 affermazioni contro le 28 dei cugini rossoneri “padroni di casa”.

Gol e spettacolo… ma solo nella ripresa

Altro dato statistico interessante è quello che riguarda i gol segnati dalle due squadre negli ultimi 50 derby in tutte le competizioni: delle 131 reti siglate (2,62 a partita) soltanto 48 (meno del 37%) sono arrivate nel primo tempo, 82 invece quelle realizzate nella ripresa e una, quella di Cutrone nel quarto di finale della Coppa Italia 2017/2018, nei tempi supplementari. Percentuale di gol nella prima frazione di gioco che cala ulteriormente se si tiene conto soltanto delle 10 ultime stracittadine dove le marcature arrivate nei primi 45’ sono 6 (di cui solo una messa a segno dal Milan) su un totale di 24, vale a dire soltanto nel 25% dei casi.

Le migliori difese della Serie A 2019/2020 a confronto

Tanti i gol, soprattutto siglati da stranieri (21 degli ultimi 24), dunque negli ultimi derby ma quella di domani sera sarà anche la sfida tra quelle che attualmente, dopo appena tre giornate, sono le due miglior difese del campionato, con Samir Handanovic e Gianluigi Donnarumma come portieri con la miglior percentuale di parate in questa Serie A (88% per entrambi), un solo gol subito e due clean sheet a testa.

L’inedito derby tra Giampaolo e Conte

Quello di domani sera sarà il primo derby della Madonnina per entrambi gli allenatori nonché il primo scontro tra loro dato che i due non si sono mai affrontati prima d’ora. Entrambi invece hanno già affrontato più volte la squadra avversaria: contro il Milan finora il tecnico nerazzurro Antonio Conte ha infatti collezionato 4 successi e 2 pareggi, con una sola sconfitta nei sette precedenti; mentre quello rossonero Marco Giampaolo ha già fronteggiato l’Inter in 12 occasioni riuscendo però a batterla soltanto due volte (con la Sampdoria sia all’andata che al ritorno della Serie A 2016/2017), per il resto un pareggio e ben 9 ko.